home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

FIRENZE

Stragi '93: Gabrielli, Stato mise fine

Ma organizzazioni ci sono ancora, lotta a mafia non è finita

Stragi '93: Gabrielli, Stato mise fine

FIRENZE, 26 MAG - "La stagione delle stragi mafiose del '92-'93 "è stata una stagione che si è caratterizzata con un profilo stragista, con una velleità di contrapporsi violentemente allo Stato, e credo che da questo punto di vista lo Stato abbia messo un punto fermo definitivo". Lo ha detto Franco Gabrielli, capo della Polizia, parlando a margine di un convegno per i 25 anni dalla strage dei Georgofili a Firenze. Questo, per Gabrielli, "non significa che le organizzazioni mafiose nel nostro paese non abbiano più cittadinanza". La risposta dello Stato, li ha portati a inabissarsi, e questo significa che la guerra contro la mafia non è finita", ha aggiunto. Gabrielli, ha preso parte a una tavola rotonda con, fra gli altri, l'assessore Vittorio Bugli, i magistrati Alessandro Crini, Giuseppe Nicolosi e Luca Turco, e la presidente dell'Associazione dei familiari delle vittime Giovanna Maggiani Chelli. Il capo della Polizia, all'epoca funzionario della sezione antiterrorismo della Digos di Firenze, indagò sulla strage.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO