home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

TORINO

Lanciò figlio neonato da balcone perizie

Procura contesta consulenza del tribunale

Lanciò figlio neonato da balcone perizie

TORINO, 13 GIU - Udienza preliminare, oggi in tribunale a Ivrea, per il processo contro Valentina Ventura, 35 anni di Settimo Torinese, accusata dell'infanticidio del figlio neonato, lanciato dal balcone di casa subito dopo il parto. Tutto si deciderà sulla valutazione delle perizie psichiatriche da parte del giudice Marianna Tiseo. Secondo il consulente del tribunale, Enrico Zanalda, la donna al momento del fatto "non era in grado di intendere e di volere". Versione dei fatti che la procura di Ivrea contesta: dall'analisi del pc e del telefono della donna, infatti, sarebbero emerse specifiche ricerche sulla maternità prima del parto, avvenuto il 30 maggio 2017. La Ventura è in carcere a Torino dallo stesso giorno in cui ha commesso l'infanticidio del piccolo, nato da una relazione extraconiugale. Il pm Lea Lamonaca ha chiesto una perizia collegiale sulla donna, richiesta respinta dal giudice. Si tornerà in aula il 3 luglio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO