WHATSAPP: 349 88 18 870

BOLOGNA

Attentato Cc, inchiesta per terrorismo

Il procuratore Amato, pensiamo al mondo dell'eversione

Attentato Cc, inchiesta per terrorismo

BOLOGNA, 28 NOV - Atto di terrorismo con ordigni micidiali o esplosivi. E' questo il reato principale ipotizzato dalla Procura di Bologna nell'indagine sull'attentato avvenuto nella notte tra sabato e domenica davanti alla caserma dei carabinieri di Corticella, alla periferia di Bologna. Lo ha detto il procuratore capo, Giuseppe Amato, incontrando i cronisti al termine di un sopralluogo all'interno della stessa caserma, fatto nel pomeriggio insieme al Comandante Generale dell'Arma Tullio del Sette e al Comandante Interregionale Vittorio Veneto Carmine Adinolfi. A questo si aggiungono altri reati, dall'utilizzo di materiale esplosivo al danneggiamento aggravato. "E' chiaro che pensiamo al mondo dell'eversione" ha spiegato ancora Amato rispondendo. "Di vero e proprio attentato si tratta - ha proseguito - un fatto grave per il simbolo colpito, una stazione di prossimità dei Carabinieri, ma grave anche per quello che poteva succedere. Potevano veramente esserci feriti o peggio".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa