WHATSAPP: 349 88 18 870

CATANZARO

Confiscati beni per 2 mln a imprenditori

Provvedimento eseguito da Dia, ritenuti organici a cosca Giampà

Confiscati beni per 2 mln a imprenditori

CATANZARO, 2 DIC - Beni per oltre due milioni di euro sono stati confiscati dalla Dia di Catanzaro, con il coordinamento della Procura distrettuale, a due imprenditori di Lamezia Terme Davide Orlando e Roberto Piacente ritenuti organici alla cosca Giampà. Il provvedimento è stato emesso dalla dalla Corte d'Appello di Catanzaro ed è divenuto definitivo dopo la pronuncia della Cassazione. Orlando e Piacente erano stati arrestati e condannati per associazione a delinquere di stampo mafioso nell'ambito dell' operazione denominata "Piana". L'iter giudiziario è iniziato nel maggio del 2013 con l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di quattro soggetti, tra cui i due imprenditori. In particolare è emerso gli Orlando e Piacente riuscivano ad ottenere l'assegnazione di consistenti appalti, scavalcando la concorrenza. Ai due imprenditori sono state confiscate quote sociali e l'intero compendio di due aziende di calcestruzzo, beni immobili, mobili registrati e mezzi industriali.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa