WHATSAPP: 349 88 18 870

GENOVA

Un mese in casa con cadavere padre

Disabile psichica 'sigilla' stanza dove è avvenuto decesso

Un mese in casa con cadavere padre

GENOVA, 13 GEN - Una donna di 48 anni con patologie psichiatriche gravi è rimasta chiusa in casa con il cadavere del padre morto da un circa mese in totale stato di decomposizione. La scoperta è stata fatta nella tarda serata di ieri dagli uomini della guardia medica e dai vigili del fuoco chiamati dai vicini di casa perché la donna, dopo essersi chiusa alle spalle la porta, è rimasta chiusa fuori e ha chiesto aiuto. Una volta entrati nella casa i pompieri hanno avvertito un forte odore e hanno scoperto che la porta del bagno era stata 'sigillata' con degli asciugamani. Nella stanza c'era il cadavere dell'uomo in avanzato stato di decomposizione. E' successo a Genova Sampierdarena. La donna è stata sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio. La polizia tenterà di ricostruire i dettagli della vicenda e capire come mai nonostante la donna fosse seguita da tempo dagli operatori del servizio di salute mentale della zona nessun assistente sociale si fosse accorto della tragedia.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa