WHATSAPP: 349 88 18 870

MILANO

Killer Milano: 'Soldi spesi alle slot'

Al 32enne viene contestata l'aggravante della premeditazione

Killer Milano: 'Soldi spesi alle slot'

MILANO, 14 GEN - A Luca Raimondo Marcarelli, il 32enne fermato per l'omicidio di Tiziana Pavani, è contestata l' aggravante della premeditazione poiché si è spogliato prima di ucciderla per non sporcare i suoi abiti di sangue mentre la colpiva con una bottiglia di vetro nell'abitazione della donna in via Bagarotti a Milano. Nell'interrogatorio, in cui ha confessato, ha ricostruito i rapporti con la donna, la sua dipendenza dalla cocaina e i ricoveri in psichiatria, quindi il delitto seguito all'abuso di cocaina, il ritorno a casa e il giorno dopo trascorso a spendere i 500 euro rubati alla vittima con gratta e vinci, slot e ricariche telefoniche. Marcarelli ha affermato di aver avuto "un attimo di 'schizzo': ho preso una bottiglia e l'ho colpita mentre lei stava dormendo. Prima di uscire ho aperto il gas del piano cottura. Essendo un modello vecchio non aveva la valvola di sicurezza. L'idea era quella di cancellare le prove con l'incendio della casa. Il mio cervello in quel momento era completamente in pappa".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa