WHATSAPP: 349 88 18 870

Almaviva, a Palermo lavoratoriin sciopero dopo rottura trattative

Almaviva, a Palermo lavoratori in sciopero dopo rottura trattative

Il 10 e 12 maggio, braccia incrociate in risposta al riavvio delle procedure di licenziamento per quasi 3000 dipendenti (compresi i siti di Roma e Napoli)

Almaviva, a Palermo lavoratori in sciopero dopo rottura trattative

Palermo - Due giorni di sciopero, il 10 e il 12 maggio, dei lavoratori del gruppo Almaviva, a Palermo. Li hanno proclamati i sindacati dopo la rottura delle trattative con l'azienda e la riapertura delle procedure di licenziamento collettivo per 2.988 operatori del gruppo a Palermo (1.670), Roma (918) e Napoli, comunicate ieri da Almaviva, a conclusione del ciclo di assemblee nelle sei sedi del colosso di call center.

 

Gli esuberi erano stati congelati dopo l'avvio delle trattative al ministero dello Sviluppo economico, che avrebbero dovuto traghettare le parti sociali alla definizione di accordo sulla solidarietà per sei mesi, fino a novembre, - da estendere a tutte le sedi italiane di Almaviva, con percentuali diversificate da sito a sito - e consentito di avrebbe stoppare i licenziamenti. Adesso la vertenza si sposta al ministero del Lavoro. 

 

 Intanto, domani gli operatori di Almaviva saranno in piazza a Palermo per partecipare alla manifestazione regionale unitaria organizzata dai sindacati confederali. Con indosso le magliette simbolo della protesta con l'hashtag #siamotuttiAlmaviva, apriranno il corteo che da piazza Marina raggiungerà Palazzo D'Orleans, dove in piazza Indipendenza si trova la sede della presidenza della Regione.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa