WHATSAPP: 349 88 18 870

Crocetta incontra una delegazione di dipendenti Myrmex

Nel corso dell’incontro è stata manifestata da parte dei lavoratori la preoccupazione rispetto a una ipotesi di svendita di beni immobili e attrezzature dell’azienda.

Crocetta incontra una delegazione di dipendenti Myrmex

Su richiesta della Cgil, il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta ha incontrato oggi una delegazione di lavoratori della Myrmex. Nel corso dell’incontro è stata manifestata da parte dei lavoratori la preoccupazione rispetto a una ipotesi di svendita di beni immobili e attrezzature dell’azienda. Tale ipotesi, non solo non è condivisa dai lavoratori, ma è osteggiata dal governo regionale che già da mesi ha intrapreso un percorso finalizzato alla ripresa delle attività produttive.

Il percorso tracciato dal governo è quello di affidare alla cooperativa costituita già dai lavoratori, la gestione dell’azienda in partnership con il Parco scientifico e tecnologico della Regione siciliana, con cui si è già avviata un’interlocuzione. In tale contesto la Regione, attraverso l'azione dell’assessore alle Attività produttive, Mariella Lo Bello, avvierà nei prossimi giorni un incontro con Invitalia per concordare la possibilità di finanziamenti mediante i contratti di sviluppo, finalizzati all’acquisizione dell’immobile e delle attrezzature della Myrmex da parte della cooperativa dei lavoratori.

A tale incontro parteciperanno: la Regione siciliana, un rappresentante di Invitalia, un rappresentante dell’azienda Myrmex, un rappresentante della cooperativa dei lavoratori e uno del Parco scientifico e tecnologico. Nel corso dell’incontro, inoltre, la delegazione ha rappresentato che un bando del Cnr, finalizzato all’acquisizione di una struttura scientifica presso il territorio della città metropolitana di Catania, potrebbe essere finalizzato all’acquisto di beni e attrezzature dell’azienda Myrmex. Il presidente ha detto che informerà il Cnr della necessità di mantenere i livelli occupazionali e che nella struttura potrebbero insistere vincoli originari che porterebbero, in caso di chiusura, il trasferimento dei beni immobili dell’azienda al costo simbolico di un euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

Palermo, libica fermata per terrorismo

 
I controlli antiterrorismo a Catania

 

nome_sezione

Comiso, ecco il piromane del Comune

 
Santa Maria di Licodia: scardinano bancomat: arrestati

 
La contestazione degli studenti

 

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa