home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Bimba morta in ospedale a Sant'Agata di Militello, medico rinviato a giudizio

Secondo l'accusa non si accorse che la piccola aveva un'occlusione intestinale

Bimba morta in ospedale a Sant'Agata di Militello, medico rinviato a giudizio

Il Gup di Patti Eugenio Aliquò ha rinviato giudizio il medico Maria Eugenia Dongarrà, 53 anni, con l’accusa di omicidio colposo nell’ambito dell’inchiesta per la morte di Sharon Manasseri, una bimba di due anni e sei mesi deceduta nel 2014 all’ospedale di Sant'Agata di Militello.

La piccola era stata accompagnata al nosocomio dalla madre Giuseppina Gullia e dal padre, Giovanni Manasseri perché vomitava e accusava dolori allo stomaco. Ricoverata in Pediatria, la piccola è morta però poche ore dopo. Il medico Dongarrà ha effettuato una flebo per interrompere il vomito. Subito dopo la piccola é morta per un’occlusione intestinale. Secondo quanto sostenuto dalla Procura, il medico con degli esami più accurati si sarebbe accorto del problema della bimba e se si fosse intervenuti subito si sarebbe potuta salvare. I genitori dopo la morte della figlia avevano presentato una denuncia alla polizia.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO