home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Messina, sorpresi mentre danno fuoco a un bosco: arrestati

I carabinieri hanno bloccato in flagrante due allevatori, avevano in auto l'occorrente per appiccare le fiamme

Messina, sorpresi mentre danno fuoco a un bosco: arrestati

I Carabinieri hanno arrestato a Saponara, nel Messinese, due piromani che avevano appena tentato di incendiare un area boschiva.

A portare a termine l’operazione sono stati i militari della della Compagnia di Messina Centro quando una pattuglia della stazione di Saponara ha colto in flagrante Sebastiano Saccone 31 anni di Basicò e Antonino Calcò Labruzzo di 22 anni di Falcone, entrambi allevatori di bestiame.

I due sono stati sorpresi dai carabinieri in subito dopo aver appiccato l'incendio in un bosco di Contrada Margi nel Comune di Saponara. Pensavano di poterla fare franca e "dare il via" alla stagione degli incendi boschivi sfruttando le favorevoli condizioni climatiche con un caldo vento di scirocco. I due uomini si erano avventurati nei boschi di Contrada Margi e, credendo di poter passare inosservati, hanno appiccato le fiamme in un appezzamento di terreno contenente sterpaglie e bosco. Quindi sono saliti a bordo della propria autovettura dandosi alla fuga. Peccato per loro che a poche centinaia di metri c'era una pattuglia dei Carabinieri che, non appena ha notato alzarsi una piccola colonna di fumo, si è precipitata sul posto bloccando i due fuggitivi a pochi metri dal luogo dove avevano appiccato le fiamme che, alimentate dal vento di scirocco, avevano già interessato una vasta area.

I militari hanno quindi subito allertato i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme con non poca difficoltà e quindi hanno sottoposto a perquisizione personale e veicolare i due piromani sorprendendoli ancora in possesso della tanica di benzina e dei due accendini poco prima utilizzati, nonché di un bastone parzialmente bruciato, un coltello, una roncola e una mazza. I due sono stati rinchiusi in camera di sicurezza e processati per direttissima. Il giudice ha convalidato l'arresto e ha messo i due ai domiciliari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO