WHATSAPP: 349 88 18 870

Chiede aumento in nero e al rifiuto dell'affittuario tenta di ucciderlo a colpi d'ascia

I carabinieri di Santa Teresa di Riva hanno arrestato un pregiudicato di 51 anni con l'accusa di tentato omicidio e tentata estorsione

Chiede aumento in nero e al rifiuto dell'affittuario tenta di ucciderlo a colpi d'ascia

Onofrio Lo Re

Santa Teresa di Riva (Messina) - L'affittuario di un negozio si rifiuta di accettare un aumento in nero e il proprietario del locale tenta di ucciderlo a colpi d'ascia. I Carabinieri della Stazione di Santa Teresa di Riva hanno arrestato un pregiudicato cinquantenne di Santa Teresa di Riva, Onofrio Lo Re 51 anni, per tentata estorsione e tentato omicidio.

I militari sono stati allertati dall' affittuario di un esercizio commerciale che aveva respinto la richiesta di un aumento in nero dal figlio del proprietario del locale. Al diniego da parte della vittima, l’aggressore si è munito di un’ascia ed ha inseguito la vittima all’interno del locale. Il malcapitato è stato costretto a rinchiudersi a chiave all’interno di una stanza. Ma non è bastato. Il malfattore brandendo l’arma bianca colpiva più volte la porta in legno e sfondando una vetrata cercava di raggiungere il gestore del locale che con poche difficoltà riusciva a mettersi in contatto con la locale Centrale Operativa della Compagnia di Taormina.

I militari intervenuti in massa sul luogo oggetto dell’aggressione, anche grazie all’ausilio dei militari della Stazione di Limina e di quelli del Nucleo Radiomobile di Compagnia, hanno bloccato Lo Re che alla loro vista aveva tentato la fuga. L’arrestato è stato trasferito nella Casa Circondariale “Gazzi” di Messina a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ed in attesa del giudizio di convalida.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa