home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Lega Pro, il Messina rompe l'incantesimo e torna alla vittoria: 3 a 0 alla Vibonese

Succede tutto nella ripresa: prima un autogol Usai, poi Maccarrone e Pozzebon arrotondano

Lega Pro, il Messina rompe l'incantesimo e torna alla vittoria: 3 a 0 alla Vibonese

Messina - Torna a sorridere il Messina dopo circa due mesi. Vittoria netta nello scontro diretto contro la Vibonese. Il Messina così abbandona la zona play out e tira un sospiro di sollievo dopo un primo tempo davvero brutto. Messina contratto, il pallone scotta, così la Vibonese si affaccia subito dalle parti di Berardi con Saraniti che in area ciabatta a due passi dalla porta. I peloritani hanno uno scatto d'orgoglio, ma sul cross tagliato di Milinkovic prima Pozzebon non ci arriva sull'uscita a farfalle del portiere, poi Rea tenta di tacco a porta vuota, ma la sfera s'impenna.

Un lampo, niente di più, perchè il Messina fatica a creare gioco. Anzi è la Vibonese a pungere con ripartenze velenose. In una di queste, dopo una palla sanguinosa persa da Musacci, i calabresi si riversano nella trequarti, pallone in area per Saraniti che va giù ma l'arbitro lo ammonisce per simulazione. Il Messina non riesce a trovare il bandolo. Giocatori nervosi, fioccano gli errori, a volte anche un passaggio banale diventa un problema. Così si va avanti a tentoni, con qualche fiammata isolata, come al 28' quando Milinkovic s'inventa uno slalom nella trequarti e fa partire un diagonale dal limite che evapora di poco a lato.

La Vibonese, comunque, non soffre, affidandosi alle solite ripartenze e a un centrocampo dinamico che spesso mette in difficoltà i giallorossi. Foresta e Musacci, infatti, non sono in gran giornata e il solo Nardini sembra in grado di mettere un po' di qualità nel cuore del campo. E tra le note negative del primo tempo, il terzino destro Palumbo apparso spaesato nella prima mezz'ora, tanto che Lucarelli lo sostituisce con il romeno Ionut.

Nella ripresa il risultato si schioda al primo affondo del Messina. Milinkovic, imbeccato in area da Foresta, scodella al centro dove Usai trafigge il proprio portiere nel tentativo di spazzare. Autogol che regala al Messina il vantaggio. E i peloritani si sbloccano anche mentalmente. Al 58' Nardini, dopo un rimpallo in area, solo davanti al portiere Russo non trova la zampata giusta. Dieci minuti dopo ci prova Milinkovic con un tiro cross che scalda i guantoni a Russo. La Vibonese non riesce più a pungere e il Messina mette in ghiaccio la partita al minuto 84' con un piattone in area di Maccarrone che sfrutta la pennellata di Milinkovic su punizione. Poi, sui titoli di coda, Berardi blinda su botta dal limite di Surace. Ma non è finita. In zona Cesarini arriva il 3-0 del Messina con il bomber Pozzebon che si sblocca dopo circa un mese.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa