home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

G7 di Taormina, corteo «No Summit» il 27 a Giardini Naxos

Ai promotori della manifestazione il vertice «sembra drammaticamente coerente con la logica di chi sta trasformando la Sicilia in una terra ostile all’accoglienza»

G7 di Taormina: dalle questure decine di divieti per antagonisti

TAORMINA - «Ci mobilitiamo, e invitiamo tutte e tutti a mobilitarsi, perché, in nome di una Sicilia 'terra di pace e di accoglienza'», il G7 trovi una radicale e diffusa opposizione sociale». Lo affermano, in una nota congiunta, l’Assemblea Regionale contro il G7, il coordinamento Regionale dei Comitati NoMuos, Rete Catanese contro il G7, confermando il corteo di protesta di sabato prossimo a Giardini Naxos, con appuntamento alle 15 al Terminal Bus di via Dioniso Giardini.

Ai promotori del 'No G7' il summit «sembra drammaticamente coerente con la logica di chi sta trasformando la Sicilia in una terra ostile all’accoglienza di donne, uomini e minorenni migranti (Frontex, Cara di Mineo e Hot spot), ma disponibile a subire i peggiori disastri ambientali (dai grandi impianti inquinanti, all’aumento di inceneritori e discariche), mentre si aggravano i processi di militarizzazione, sia rispetto alla circolazione delle idee (controllo della rete), sia disseminando l'Isola di basi militari, italiane, Usa e Nato (il Muos di Niscemi, Sigonella, Augusta-Melilli, Trapani-Birgi, Pantelleria, Lampedusa)».

«Infine - conclude la nota - riteniamo che Taormina sia stata scelta seguendo una logica che vede i territori meridionali in condizioni sempre più subordinate, utili solo come luoghi nei quali smaltire scorie e installare discariche». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO