home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Messina, confiscati 28 milioni di euro a un imprenditore vicino ai clan catanesi

Il provvedimento del Tribunale messinese è stato eseguito dalla Dia

Messina, confiscati 28 milioni di euro a un imprenditore vicino ai clan

La Dia di Messina, insieme al centro operativo di Catania, ha eseguito un decreto di confisca dei beni di 28 milioni di euro, emesso dal Tribunale di Messina a conclusione del procedimento avviato con la proposta di applicazione di misura di prevenzione patrimoniale a firma del direttore della Dia Nunzio Antonio Ferla.

Apposti sigilli a aziende, terreni, fabbricati, veicoli e rapporti finanziari di un imprenditore del settore del movimento terra, della produzione del calcestruzzo e del comparto agricolo, ritenuto contiguo alle consorterie criminali mafiose operanti nelle provincie di Messina e Catania, in particolare al clan di Barcellona Pozzo di Gotto e al clan «Santapaola» di Catania. I particolari dell’operazione verranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 10.30, nella sede della sezione operativa Dia di Messina alla presenza del Procuratore di Messina facente funzioni Sebastiano Ardita, e dei sostituti procuratori Angelo Cavallo e Vito di Giorgio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO