home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Turista derubato su bus a Palermo, denunciati due giovani

Vittima dei borseggiatori un egiziano che, benchè avesse notato di essere seguito, ha ritenuto di non prestare eccessiva attenzione ai due ragazzi

Turista derubato su bus a Palermo, denunciati due giovani

PALERMO- Gli agenti della Polizia di Stato hanno denunciato due palermitani, di 23 e 20 anni, autori di un furto con destrezza su un autobus della linea 101 dell’Amat. E’ accaduto a Palermo. Vittima dei borseggiatori un turista egiziano che, benchè avesse notato di essere seguito da vicino, ha ritenuto di non dovere prestare eccessivo riguardo ai due giovani, anche alla luce della vistosa ingessatura al braccio di uno dei due. Proprio il giovane con il braccio ingessato si è, invece, assunto il compito di piazzarsi alle spalle della vittima e di entrare in azione quando l’egiziano ha aperto il marsupio per estrarre il biglietto da obliterare. Con un’azione "lampo" ha sottratto il portafoglio dalla tasca del malcapitato, lo ha passato al complice che lo ha svuotato del contenuto e lo ha lanciato per terra sull'autobus.

Quando il turista ha notato il portafoglio a terra ed ha intuito di essere stato derubato, i due borseggiatori erano già scesi dall’autobus. La vittima li ha inseguiti ma ha desistito dinanzi alla minaccia di ritorsioni di uno dei due, che ha mimato al suo indirizzo un eloquente pugno. L’egiziano, a questo punto, ha informato un equipaggio della Polizia che transitava nella zona della Stazione Centrale ed ai poliziotti ha raccontato quanto accaduto. Gli agenti hanno rintracciato i due giovani che sono stati riconosciuti dalla vittima e denunciati a piedi libero. Nessuna traccia del denaro rubato.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO