home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Cefalù, raccoglieva offerte per una inesistente associazione di tutela dei disabili

Denunciata una 40enne che raccoglieva denaro davanti il Duomo. A scoprire la truffa la Polizia

Cefalù, raccoglieva offerte per una inesistente associazione di tutela dei disabili

La Polizia di Cefalù ha denunciato una quarantenne romena che fingeva di essere sordomuta e chiedeva soldi ai passanti davanti all’ingresso del duomo di Cefalù. La truffatrice affermava di essere la rappresentante di una associazione che opera in favore di sordo-muti, poveri e portatori di handicap.

Ad accorgersi della truffa sono stati alcuni poliziotti che, in abiti civili, che in questi giorni di fine agosto controllano il centro storico e l’area pedonale. La donna aveva un tesserino con foto dell’associazione e mostrava un foglio con i dati della presunta associazione che svolgeva attività di sostegno in favore dei disabili.

Gli agenti si sono finti turisti e hanno bloccato la donna che già in mattinata aveva raccolto circa un centinaio di euro di offerte.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO