home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Posteggiatore ucciso, convalidato fermo per presunto assassino

Giovanni Pizzuto, 28 anni, è accusato di aver colpito al cuore, uccidendolo, in vicolo Pipitone a Palermo, Francesco Paolo Maronia. Il presunto omicida sarebbe stato minacciato dalla vittima con una pistola

Posteggiatore ucciso, convalidato fermo per presunto assassino

PALERMO - E’ stato convalidato il fermo di Giovanni Pizzuto il giovane di 28 anni che lunedì sera in vicolo Pipitone, a Palermo, ha colpito al cuore e ucciso Francesco Paolo Maronia. Questa mattina al termine dell’interrogatorio di garanzia il gip Nicola Aiello ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere per l’indagato.
Gli agenti della sezione omicidi della squadra mobile proseguono le indagini per cercare la pistola con la quale Maronia avrebbe minacciato Pizzuto e chiarire il movente.


«Mi sono difeso perché mi ha puntato la pistola contro e ha minacciato la mia famiglia», ha detto Pizzuto al giudice.
L’omicidio è avvenuto qualche minuto prima delle 20 in vicolo Pipitone all’Acquasanta. Pizzuto ha affrontato Maronia, posteggiatore abusivo, con un lungo coltello da cucina e l’ha assassinato. Secondo quanto hanno stabilito gli uomini della Squadra Mobile l’aggressore è risalito in casa, si è cambiato gli abiti ed è rimasto lì senza nemmeno provare a scappare. Alla vista degli agenti ha confessato immediatamente il delitto. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO