home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Monreale, anziano nei guai per avere provocato un incendio che ha distrutto 16,5 ettari di bosco

Dopo le indagini dei carabinieri la Procura gli ha notificato l'avviso della conclusione delle indagini che è il preludio alla richiesta di rinvio a giudizio

Monreale, anziano nei guai per avere provocato un incendio che ha distrutto 16,5 ettari di bosco

Un avviso della conclusione delle indagini preliminari è stato notificato a un monrealese di 61 anni, M.V. responsabile dell’incendio che, il 15 e 16 giugno dell'anno scorso, partendo dal Monte Caputo di San Martino delle Scale si è propagato fino a Piano Geli, danneggiando anche parte delle mura più esterne del Castellaccio e distruggendo oltre sedici ettari di macchia mediterranea. Le indagini condotte dai carabinieri di San Martino delle Scale.

E' stato accertato che in quel giorno l'uomo ha prima appiccato un incendio all’interno del proprio appezzamento di terreno, per pulire le sterpaglie. Ma a causa del forte vento e dalle alte temperature, non è più riuscito a controllare la progressione delle fiamme e, vista la situazione critica, decideva di darsi alla fuga. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Palermo che sono riusciti a bloccare ma non a spegnere del tutto l'incendio. Il giorno successivo, con le forti raffiche di scirocco fin dalle prime ore del mattino, le fiamme hanno infatti ripreso forza e fu necessario anche l'intervento di un canadair.

Il Pubblico Ministero, condividendo le risultanze investigative dei militari dell’Arma, ha emesso avviso di conclusione indagini preliminari per il reato di incendio boschivo colposo, poiché “con colpa consistita nel perdere il controllo del fuoco appiccato per bruciare alcune sterpi, causava un incendio che partito da località Monte Caputo si estendeva, anche grazie al forte vento, sino a Piano Geli interessando un’area complessiva di circa 16,5 ettari di macchia mediterranea e sterpaglie e comportando pericolo per gli edifici ivi esistenti”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO