home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Scrisse «Ti amo» sul muro di una scuola, sotto processo dopo otto anni

La vicenda surreale riguarda un pugile di 27 anni di Bagheria: a denunciarlo fu la sua ex ragazza (che poi ritirò la querela) ma il reato di imbrattamento di muro pubblico è perseguibile d'ufficio

Scrisse «Ti amo» sul muro di una scuola, sotto processo dopo otto anni

Palermo. Da 8 anni sotto processo per avere scritto su un muro "Ti amo" dedicato alla sua ex ragazza. Si tratta di Ignazio Crivello, 27 anni, pugile professionista di Bagheria, che si trova a combattere vicenda giudiziaria surreale che lo vede prima indagato e ora processato per imbrattamento di muri pubblici.

Nel 2011 scrisse alla sua ex ragazza «Ti amo» firmando la frase d’amore, su un muro della scuola. La giovane lo querelò, anche per gli insistenti messaggi d’amore al cellulare, anche se poi ritirò la denuncia. Ma il reato è perseguibile d’ufficio e l’indagine è andata avanti.

«Lei mi voleva - ha raccontato Crivello a Repubblica Palermo - erano i suoi genitori a ostacolare la nostra unione. Ma quello che ho fatto non lo rifarei». «Il mio assistito - ha detto invece il legale del giovane, Giuseppe Piazza - nel 2011 ha ricevuto un decreto penale. Ci siamo opposti. Poi il silenzio e dopo anni è stato rinviato a giudizio l’anno scorso ma il reato è prescritto». La vicenda giudiziaria avrebbe anche limitato la carriera di Crivello, oggi sposato e con due figli, che non ha potuto accedere a gruppi sportivi delle forze dell’ordine.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO