WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, rinviati a giudizio tre impiegati dell'Asp

Sono accusati di abuso d'ufficio. Processo anche per due imprenditori che dovranno rispondere di reati fiscali

Palermo, rinviati a giudizio tre impiegati dell'Asp

Il gip Filippo Serio ha rinviato a giudizio gli impiegati dell’Asp di Palermo Vincenzo Siragusa, Francesco Paolo Leone, Giuseppe Cappello, accusati di abuso d’ufficio, e gli imprenditori Matteo Pezzino e Rosa Bianca Crivello accusati di reati fiscali. Per loro il processo comincerà il 7 febbraio davanti alle terza sezione del Tribunale monocratico.

Il giudice Serio ha invece prosciolto, «per non aver commesso il fatto», Sergio Consagra, già direttore della contabilità analitica, poi nominato anche responsabile dell’Anticorruzione, era difeso dall’avvocato Giovanni Di Benedetto. Proscioglimento in udienza preliminare, con la stessa formula, anche per Salvatore Rubino, direttore del «Servizio dipartimentale economale», difeso da Francesco Riggio.

Dall’indagine, cominciata da una segnalazione della stessa Asp 6 fatta dal manager Salvatore Cirignotta, erano emerse determine solo in copia e non in originale, molte senza firma, altre riportavano numeri di protocollo già utilizzati in altri atti amministrativi, alcuni lavori erano stati frazionati in piccoli interventi, in diverse occasioni le fatture erano gonfiate oppure riportavano cifre diverse fra originale e copia. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa