WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, sequestrati due milioni al presunto boss di Porta Nuova

Sigilli dei carabinieri ai beni di Nunzio Milazzo

Palermo, sequestrati due milioni al presunto boss di Porta Nuova

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Palermo, coordinati dalla Procura hanno sequestrato beni per un valore di circa 2 milioni di euro a Nunzio Milano, 67 anni, boss mafioso palermitano. Il provvedimento scaturisce dalle indagini svolte dai militari dell’Arma a partire dal 2011, «anno in cui Milano era stato arrestato nell’ambito dell’operazione «Pedro», per aver diretto il mandamento di Porta Nuova sovraintendendo alle attività delittuose poste in essere da quel sodalizio mafioso».

GUARDA LE FOTO

GUARDA IL VIDEO

L'attività investigativa - dicono gli investigatori - ha permesso di dimostrare come il mafioso e i suoi familiari più stretti, nonostante formalmente dichiarassero una pressoché totale incapacità economica e reddituale, avessero nella loro disponibilità denaro, veicoli e diversi immobili derivanti dal reinvestimento delle somme illecitamente accumulate nel corso della sua carriera criminale in seno a Cosa Nostra. La sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo che ha disposto il sequestro di un appartamento, un magazzino una villa a Trabia, un appezzamento di terreno a Trabia, una villa a Altofonte, 19 rapporti bancari dove erano depositati circa 330.000 euro, 4 veicoli, 3 moto. Milano è detenuto nel carcere di Secondigliano (Napoli) perchè arrestato per associazione mafiosa, il 19 aprile 2014, nell’operazione «Iago».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa