WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, caso firme false M5S, salta la riunione di chiarimento

Si doveva discutere anche delle comunarie per la scelta dei candidati alle amministrative e del programma elettorale da presentare alla città

Caso firme false M5s a Palermo, deputati rifiutano autosospensione e accusatore "ritratta"

Palermo. È saltata l’assemblea degli attivisti del M5s in programma a Palermo per discutere del caso delle presunte firme false a supporto della lista per le comunali del 2012, delle comunarie per la scelta dei candidati alle amministrative della primavera prossima al momento in stand-by, e del programma elettorale da presentare alla città.
La richiesta di incontro era stata avanzata, con un post sul Forum Palermo 5 stelle da un’attivista storico Adriano Varrica, tra i fondatori del meet up palermitano, oggi in lizza per le comunarie. La riunione sarebbe dovuta servire anche per condividere il contenuto di una lettera da inviare a Beppe Grillo, Casaleggio jr e Luigi Di Maio per valutare una presa di posizione sul caso delle presunte firme false.
«Il tentativo di rispondere all’esigenza di un momento di confronto interno è stato trasformato in un fenomeno mediaticamente rilevante, pronto ad uscire sui giornali - scrive Varrica nel post in cui comunica che la riunione non si terrà - o su qualche trasmissione televisiva nazionale. Lo scopo non era agevolare i detrattori del Movimento ma contribuire al nostro dibattito politico interno».
«Ciò scritto comunico - scrive ancora - ufficialmente che la riunione di cui avrei proposto comunque il rinvio non si terrà per problematiche operative». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa