home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, spese pazze all'Ars, Procura ha chiesto archiviazione per 18 tra ex ed attuali deputati

L'inchiesta si riferisce alla scorsa legislatura. I diciotto hanno dimostrato di avere utilizzato i fondi del gruppo per finalità esclusivamente politiche

Ars, approvato assestamento di bilancio

La Procura di Palermo ha chiesto l’archiviazione per 18 deputati ed ex deputati dell’Ars indagati per le cosiddette spese pazze all’Assemblea regionale siciliane nella precedente legislatura (dal 2008 al 2012) che hanno dimostrato di aver speso i soldi dei gruppi parlamentari per finalità politiche e istituzionali. La richiesta è stata formulata dai sostituti procuratori di Palermo Maurizio Agnello, Sergio Demontis e Luca Battinieri.

Potrebbero uscire dall’inchiesta l’attuale assessore regionale alla Formazione Bruno Marziano, del Pd, così come per i deputati del partito democratici Filippo Panarello e Concetta Raia; il capogruppo di Forza Italia Marco Falcone, Vincenzo Vinciullo, Ncd e presidente della Commissione Bilancio dell’Ars, Alessandro Aricò (ex deputato di Futuro e libertà), Carmelo Currenti (ex deputato di Sicilia Democratica), Carmelo Incardona (ex Grande Sud), Antonino Scilla (ex Grande Sud), Giovanni Di Mauro (Mpa), Marco Lucio Forzese (Centrisi per la Sicilia), Riccardo Savona (Forza Italia), Salvatore Giuffrida (ex deputato dell’Udc), Mario Parlavecchio (ex Mpa), Giuseppe Picciolo (Sicilia Futura), Salvino Caputo (ex Popolo delle libertà), Giuseppe Buzzanca (ex Pdl) e Orazio D’Antoni (ex Mpa). Adesso i pm dovranno decidere sulle posizioni di altri 17 indagati. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO