home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, dopo la rapina a don Miguel Pertini la polizia passa al setaccio il quartiere Zen

Perquisite le case dei detenuti ai domiciliari, dei sorvegliati speciali, dei pregiudicati, i magazzini e i garages: trovati proiettili, droga e un fucile modificato

Palermo, dopo la rapina a don Miguel Pertini la polizia passa al setaccio il quartiere Zen

Blitz della Polizia nel quartiere Zen di Palermo, dopo che all’alba di ieri il parroco di San Giovanni Apostolo, Miguel Pertini, nipote dell’ex presidente della Repubblica, è stato picchiato e rapinato nell’abitazione della canonica dove si trovava con i genitori.

Decine di poliziotti, con le unità cinofile e i Vigili del fuoco, stanno cercando di risalire ai quattro banditi che hanno compiuto l’aggressione e la rapina.

Decine di abitazioni di detenuti ai domiciliari, sorvegliati speciali e semplici pregiudicati sono state perquisite; così come un centinaio di box, spesso utilizzati nel quartiere nord di Palermo come ripostigli per droga e armi.

Nel corso dell’operazione, ancora non conclusa, sono state sequestrate un centinaio di cartucce di vario calibro (38 special, 357 magnum, 9x21, 7,65) un fucile giocattolo modificato, 30 stecche di hashish e decine di dosi di cocaina ed eroina. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa