home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie A, il Palermo perde lo scontro salvezza con l'Empoli

I rosanero scivolano e meno sette dai toscani. Decide un rigore trasformato da Maccarone

Serie A, il Palermo perde lo scontro salvezza con l'Empoli

Lo spareggio salvezza va all’Empoli che grazie al suo capitano, Massimo Maccarone, trova il gol vittoria. Nel mini-torneo per la salvezza gli azzurri hanno vinto tutti gli scontri diretti con Crotone, Pescara e stasera Palermo. Grazie al rigore trasformato dopo appena 2 minuti dal suo ingresso Maccarone fa salire l’Empoli a 17 punti: significa più 7 sui siciliani, agganciando momentaneamente il Sassuolo. La squadra di Corini rimane a 10 punti in classifica, davvero pochi al giro di boa. Il primo tempo non è certo vibrante come ci si poteva aspettare da una sfida così importante. Il Palermo parte decisamente meglio, più rapidità sulle fasce dove Morganella e Rispoli spingono abbastanza. Ma l’Empoli riesce puntualmente a ribattere e a chiudere gli spazi, fino a quando trova la chiave del gioco e si mette a spingere. Niente di trascendentale, ma i 6 angoli a zero della prima frazione per i toscani vorranno pur dire qualcosa. Dal 25' è la squadra di casa a comandare il gioco, il Palermo soffre le folate dei toscani che però non riescono a concretizzare negli ultimi venti metri.

Al 25' Saponara allarga per Pasqual che rimette in mezzo dove Mchedlidze viene anticipato dalla difesa rosanero. Sugli sviluppi del corner Bellusci di sinistro trova la conclusione più insidiosa della prima frazione sulla quale Posavec è bravissimo a parare e a mettere in angolo. Al 26' ancora sugli del corner Diousse ci prova col mancino, la palla esce sopra il sette. Accade poco o nulla fino al 41' quando l’Empoli si rifà nuovamente pericoloso con due cross consecutivi in area, sui quali Posavec spazza via il pallone e i rischi.

Nella ripresa il primo tiro, splendido, da almeno 25 metri è di Jajalo, il mediano del Palermo impegna Skorupski che vola al sette e mette in corner, il primo dei siciliani. L’Empoli non gioca e non riesce a salire, ancora insidiosa la squadra di Corini: palla in velocità a Quaison che calcia di prima intenzione e mira l’angolo alla sinistra di Skorupski che riesce a mettere a lato. Il portiere polacco salva il risultato ancora nell’arco di un quarto d’ora. Al 31' entra Maccarone, dopo neanche 2 minuti Mchedlidze lo cerca in area con una torre perfetta, il capitano azzurro viene messo a terra da una trattenuta di Cionek: è rigore netto. Difensore del Palermo ammonito e lo stesso Maccarone sul dischetto: dagli 11 metri non fallisce, Posavec intuisce ma viene battuto con un destro quasi sotto la traversa. Da qui in poi è arrembaggio Palermo che, al 40', col nuovo entrato Balogh si fa pericoloso: di forza riesce a portarsi in area e a calciare, ma il tiro però è debole e bloccato da Skorupski. Al 92' il Palermo protesta per un rigore, Corini viene espulso: Rispoli è stato messo giù in area da Krunic dopo una punizione calciata da Diamanti, Valeri fa proseguire. In pratica finisce qui la prima gara del 2017 della Serie A. L’Empoli vince e fa un passo verso la salvezza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa