home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, genitori e alunni disabili in catene: "Ridateci l'assistenza a scuola"

La protesta promossa dall'Anffas di Palermo a nome di tutti gli studenti siciliani alle prese con la malaburocrazia

Palermo, genitori e alunni disabili in catene: "Ridateci l'assistenza a scuola"

Si sono incatenati davanti ai cancelli dell’Istituto Superiore Majorana di Palermo. Sono i ragazzi con disabilità palermitani che su iniziativa di Anffas Onlus Palermo hanno messo in atto questa protesta in rappresentanza degli studenti con disabilità di tutta la Sicilia, per invocsre il diritto allo studio. Dal rientro delle vacanze di Natale ad oggi infatti i servizi di assistenza igienico-personale, autonomia e comunicazione e servizio trasporto, infatti, non sono ancora partiti nella maggior parte delle scuole superiori di Palermo e della Sicilia.

GUARDA LE FOTO

«Diritto allo studio - sottolinea Antonio Costanza, presidente di Anffas Onlus Palermo e vicepresidente di Anffas Onlus Sicilia - che in Sicilia troppo spesso, appare come una concessione più che come un diritto: un 'problemà di cui è meglio non parlare o di cui parlare sotto voce, con la fondata speranza che lo scaricabarile di turno porti la questione, una volta e per tutte, nel dimenticatoio. Chi non dimentica, però, sono le persone con disabilità, i loro genitori e familiari e quella parte sempre più numerosa della società civile che pretende che il diritto all’inclusione scolastica, sancito tra l'altro dalla Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità venga reso finalmente esigibile».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa