home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, boss vanta "virilità" del figlio di appena 4 anni e rischia processo

L’udienza preliminare per il capomafia ha già preso il via davanti al gup. L'uomo avrebbe portato con sè il piccolo anche nei suoi giri notturni tra prostitute

Cga, voti aspiranti avvocati devono essere chiari e motivati

PALERMO - Rischia il processo per atti sessuali con minorenne un boss palermitano che si sarebbe vantato con gli amici della «virilità» del figlio che a soli quattro anni aveva già le prime erezioni. L’udienza preliminare per il capomafia ha già preso il via davanti al gup.

Nel fascicolo del procuratore aggiunto Salvatore De Luca e del sostituto Ilaria De Somma ci sono le intercettazioni nelle quali emerge che l’indagato avrebbe detto al figlio di mostrare la sua "virilità" davanti ad alcuni amici del boss. In un’altra occasione - sempre secondo la Procura che configura il reato 609 quater del codice panale - il mafioso avrebbe portato il bimbo nei suoi giri notturni sulle strade palermitane popolate da prostitute.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO