home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, appalti e incarichi solo agli "amici", quattro arresti alla Gesap

Operazione della Polizia di Palermo: sequestrati anche beni per quattro milioni agli indagati

Maltempo a Palermo, dirottati in altri scali voli per Punta Raisi

Associazione per delinquere, truffe aggravata i danni dello Stato e turbativa d’asta nella scelta del contraente e corruzione Sono queste le accuse nei confronti di 4 persone arrestato stamane dalla Polizia di Palermo che ha eseguito un’ordinanza del gip del Tribunale di Palermo.

Ai domiciliari sono finiti l'ex amministratore delegato della Gesap, Carmelo Scelta, e un altro ex dirigente della stessa società Giuseppe Liistro. Divieto di dimora a Palermo per Giuseppe Giambanco, professore di Ingegneria dell'università di Palermo e sospensione da qualunque carica societaria per un anno nei confronti di Stefano Flammini, imprenditore romano del settore degli appalti.

L’indagine, denominata The Terminal condotta dalla Squadra Mobile di Palermo - sezione Anticorruzione- e coadiuvata dalla Polizia di Frontiera Aerea, ha consentito di fare luce su una serie di presunte irregolarità nella gestione della Gesap, la società che gestisce l’aeroporto di Palermo, un organismo di diritto pubblico che, nell’ambito di contratti pubblici affidati vedeva però una ristretta cerchia di imprenditori, in via sistematica, ottenere in via diretta e fiduciaria incarichi di progettazione relativi alle opere di ammodernamento dello scalo aeroportuale. L’ordinanza ha anche disposto il sequeestro di beni per 4 milioni di euro a carico degli indagati.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa