home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Dai biglietti aerei alle consulenze, ecco le spese dei gruppi dell'Ars su cui la Corte dei Conti vuole chiarimenti

E la seduta del Parlamento, convocata per incardinare la legge finanziaria, è slittata per permettere le audizioni della magistratura contabile

Dai biglietti aerei alle consulenze, ecco le spese dei gruppi dell'Ars su cui la Corte dei Conti vuole chiarimenti

Niente seduta mattutina dell’Ars e tutto rinviato alle 16 per incardinare il bilancio e la finanziaria della Regione. Il rinvio è sttao dovuto all’udienza nella sezione di controllo della Corte dei conti dei capigruppo nel giorno della verifica dei rendiconti dei gruppi parlamentari.

Il presidente Maurizio Graffeo ha infatti convocato i capigruppo per avere chiarimenti su alcune spese sostenute dai gruppi parlamentari per le quali un mese fa la Corte, esaminando i rendiconti per il 2016, aveva chiesto un supplemento di documentazione a giustificazione di alcune presunte anomalie, incongruenze e dimenticanze nella documentazione prodotta ai magistrati contabili.

La richiesta di comparizione davanti alla Corte dei Conti è stata inoltrata ai presidenti dei gruppi parlamentari del M5s, Partito socialista italiano-Pse, Grande Sud-Pip, Pd, Ncd, Centristi per la Sicilia, Partito dei siciliani-Mpa, Forza Italia, Lista Musumeci, Sicilia Futura, Sicilia Democratica, Misto.

Buona parte dei rilievi riguarda le somme che i gruppi hanno corrisposto come “rimborso Irap”, una questione che i giudici aveva sollevato in passato dopo avere accertato che quest’imposta era stata messa a carico dei dipendenti mentre attiene esclusivamente ai gruppi in quanto aziende di natura privatistica.

Per i giudici il rimborso di quelle trattenute indebite sarebbe altrettanto illegittimo se si configura come aumento per i dipendenti. Altri aspetti sui quali la Corte ha chiesto chiarimenti riguardano fatture o pagamenti di società e consulenze per le quali i giudici non hanno trovato i giustificativi nella documentazione prodotto dai gruppi. E ancora: fatture per hotel dove si sono svolte iniziative non è chiaro se per le attività dei gruppi o delle forze politiche, ma anche spese per necrologi, acquisto di giornali, biglietti aerei.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Paradise

    11 Aprile 2017 - 13:01

    Non sono assolutissimamente d'accordo a far rimuovere la foto. La coppola è un tipico cappello siciliano risalente forse a prima che Garibaldi sbarcasse in sicilia. Il Padrino come viene descritto da Mario Puzzo e poi portato sugli schermi da Coppola, essendo un siciliano, inevitabilmente indossava una coppola. L'avrà indossata anche Verga, Pirandello, e perchè no, credo che in giornate fredde, anche il Prof Zicchichi. Quindi lo stereotipo del mafioso che abbiamo tutti in testa è indossare la coppola? Dopo il film degli anni settanta anche lo Squalo è divenuto il mostro killer che pianificava l'uccisione di persona che andavano a bagnarsi in acqua.... Risultato, lo squalo bianco in serio pericolo di estinzione perchè il film lo aveva descritto cosi... Manco fosse stato un documentario della National Geographic. La foto è bella, soleggiata e con i fiori e le piante che solo in sicilia sono splendenti. Lasciatela la foto e cambiate il vostro modo di vedere le cose, fuori dagli stereotip

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa