home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La Cassazione: "Troppo severa la condanna a Helg" e ordina un altro processo per rideterminare la pena

In appello gli erano stati inflitti 4 anni e 8 mesi: la Suprema Corte ha ora escluso l’aggravante contestata all’ex presidente della Camera di Commercio, non riconoscendogli la qualità di incaricato di pubblico servizio

La Cassazione: "Troppo severa la condanna a Helg" e ordina un altro processo per rideterminare la pena

La corte di Cassazione ha annullato con rinvio, per la sola rideterminazione della pena, la condanna a 4 anni e 8 mesi inflitta dalla corte d’appello all’ex presidente della Camera di Commercio e vice presidente della società aeroportuale Gesap, Roberto Helg.

Helg, accusato di estorsione e concussione, venne arrestato in flagranza nel 2014 mentre intascava una tangente da cento mila euro chiesta all’imprenditore Santi Palazzolo per rinnovargli la concessione, senza aumenti di canone, di uno spazio commerciale all’aeroporto di Punta Raisi in cui Palazzolo gestiva una pasticceria. A denunciare Helg fu la vittima.
La Cassazione ha escluso l’aggravante contestata all’ex presidente della Camera di Commercio, non riconoscendogli la qualità di incaricato di pubblico servizio.

Una nuova sezione della corte d’appello dovrà dunque ricalcolare la pena tenendo conto del venir meno dell’aggravante. Helg era difeso dall’avvocato Giovanni Di Benedetto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO