home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Formazione, Avviso 8, il Tar ordina la discussione per settembre

I ricorsi saranno trattati il 14 settembre: no alla richiesta della Regione e degli enti che avevano chiesto il rinvio

Formazione: Regione, via libera a corsi avvisi 4 e 7

Tutto fermo per la Formazione in Sicilia e l’Avviso 8 che doveva rimettere in moto il sistema. I giudici della prima sezione del Tar di Palermo presieduta da Aurora Lento, (Roberto Valenti, Consigliere, Estensore Sebastiano Zafarana, Primo Referendario) non hanno accolto le richieste dell’assessorato alla Formazione e hanno fissato la discussione dei ricorsi per il prossimo 14 settembre. Gli enti di Formazione assistiti dagli avvocati Girolamo Rubino, Manlio Sortino e Lucia Alfieri avevano chiesto un rinvio della trattazione della causa per consentire l’esame dell’istanza cautelare avanzata con i motivi aggiunti.

L’Avvocatura dello Stato si era opposta e ha chiesto ai giudici di dichiarare la sopravvenuta carenza d’interesse del ricorso alla luce della nuova graduatoria stilata dall’Assessorato alla Formazione che avrebbe rispettato le richieste del Tar avanzate nell’ordinanza dello scorso aprile con la quale era stato sospeso l’Avviso 8.

Per i giudici «in un’ottica di bilanciamento degli interessi, appare recessivo quello dell’Amministrazione a ottenere una immediata pronuncia in rito - scrivono i giudici - che non sembra possa arrecarle un vantaggio qualificato diverso da quello della definizione anticipata di parte della controversia. Il provvedimento di approvazione della prima graduatoria è, infatti, stato superato dai successivi provvedimenti, i quali, ad oggi, non sono stati sospesi ed sono quindi pienamente efficaci».

«Rientra, pertanto, nel potere dovere dell’Amministrazione attiva - aggiungono i giudici amministrativi - di valutare se impugnare in appello le ordinanze in esecuzione delle quali la Pubblica amministrazione ha agito. Stabilire se, come, quando portare ad esecuzione la nuova graduatoria. Tale potere - allo stato degli atti - è assolutamente indipendente da qualunque pronuncia di questo Tar che, allo stato, si è pronunciato unicamente sulla prima graduatoria (che al momento è sospesa) e non ha ancora esaminato la seconda, come poi rettificata».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa