home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Centrosinistra, torna l'ipotesi Faraone
Il progetto Armao piace al Cavaliere

Berlusconi invita Meloni e Salvini ad appoggiare formalmente, nella corsa alla presidenza della Regione siciliana, il docente universitario

Centrosinistra, torna l'ipotesi Faraone Il progetto Armao piace al Cavaliere

Davide Faraone, Gaetano Armao

«Passano le settimane - ha rilevato Nino Oddo, segretario regionale del Pd e deputato all’Ars - e la matassa del centrosinistra siciliano tarda a sgrovigliarsi. I socialisti confermano l’opzione per una coalizione ampia e giudicano inspiegabili, i veti sui moderati di centro da parte dell’estrema sinistra che non ha avuto remore a coesistervi alle recenti amministrative di Palermo. Per quanto concerne il candidato governatore, qualora permanga l’attuale incapacità di sintesi, le primarie entro il 15 settembre potrebbero essere utili a tenere tutti insieme».

Anche nel centrodestra è arrivato il momento delle scelte. Il commissario regionale di Forza Italia, Gianfranco Miccichè, lavora alacremente sul doppio fronte dell’allargamento della coalizione con Alternativa popolare e della designazione del candidato alla presidenza della Regione.

Anche nel centrodestra, potrebbero maturare scelte diverse rispetto a quella di Nello Musumeci che ieri, ha dichiarato: «Oggi non posso fare a meno di apprezzare lo sforzo di coloro che, a partire dal coordinatore di Forza Italia, Gianfranco Miccichè, stanno lavorando perché la coalizione possa saldarsi su questa proposta, con pari dignità e responsabilità di tutte le sue componenti, senza pregiudizi nei confronti di alcuno». Ed ha aggiunto: «Sono davvero grato a quanti, fin dall’inizio, hanno voluto dichiarare la propria adesione alla mia candidatura, che ha sempre avuto l’auspicio di unire le forze alternative al malgoverno di Crocetta, e del Pd, e che intende offrire ai siciliani un governo onesto ed efficace, lontano dalla demagogia grillina».

Ma, secondo fonti bene informate, il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, non avrebbe fatto mistero di preferire a Musumeci, il docente universitario Gaetano Armao, che presenterà liste in tutte le province con il logo “Siciliani indignati”, composte da professionisti e imprenditori. Un progetto politico che sarebbe piaciuto parecchio a Berlusconi che, addirittura, vorrebbe portare a livello nazionale l’iniziativa di Armao. Tant’è che il Cav, secondo indiscrezioni, avrebbe chiesto alla presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, e al segretario della Lega, Matteo Salvini, di appoggiare la candidatura di Armao alla presidenza della Regione. Il ticket con Musumeci potrebbe essere una soluzione che potrebbe mettere tutti d’accordo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO