home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Elezioni regionali, per Micari oggi l'investitura di Renzi a Taormina

Comincia ufficialmente l'avventura per il candidato del centrosinistra, che per due mesi lascia la carica di rettore dell'Università di Palermo. Nel centrodestra, Giorgia Meloni invece a Termini Imerese a sostegno di Nello Musumeci

Elezioni regionali, per Micari oggi l'investitura di Renzi a Taormina

Fabrizio Micari, Matteo Renzi

Il candidato alla presidenza della Regione, dopo avere partecipato l’altro ieri ad una iniziativa promossa da Sicilia Futura, ieri si è intrattenuto a lungo nella sede regionale del Pd dove ha incontrato alcuni esponenti della coalizione che lo sostiene per mettere a punto i dettagli della campagna elettorale. Erano presenti, il segretario organizzativo del Pd, Antonio Rubino, Dore Misuraca (Ap), Adriano Frondi (Centristi per l’Europa) e Fabio Giambrone (Lista Territori). Successivamente, si sono aggiunti al gruppo anche i rappresentanti del Megafono, mentre con Sicilia Futura ci sono stati contatti telefonici.

«E’ stato un incontro interlocutorio e organizzativo», ha detto Micari che non vede l’ora di iniziare ad attraversare la Sicilia in lungo e in largo. Subito dopo Micari, nella stessa sede del Pd, ha avuto un lungo colloquio con i componenti la direzione regionale, con in testa il segretario Fausto Raciti, il vice presidente dell’Ars, Giuseppe Lupo, la capogruppo all’Ars Alice Anselmo e gli assessori Antonello Cracolici, Bruno Marziano e Baldo Gucciardi, oltre a diversi parlamentari regionali e nazionali.

Domani, il ministro degli Esteri e leader di Alternativa popolare, Angelino Alfano, terrà una conferenza stampa per ufficializzare il sostegno a Micari e, probabilmente, per rispondere alle polemiche che gli sono piovute addosso da parte di esponenti del centrodestra che hanno criticato la scelta di Ap di schierarsi con il centrosinistra, ma che hanno accettato il diktat di Giorgia Meloni (Fdi), che oggi sarà a Termini Imerese insieme con Nello Musumeci; e di Matteo Salvini (Lega) che hanno impedito il ritorno di Alfano nella coalizione di centrodestra, mandando in fumo mesi di paziente tessitura del commissario regionale di Forza Italia, Gianfranco Miccichè. Alfano è stato anche ieri il pretesto per la polemica a distanza tra i bersaniani di Mdp e il Partito democratico.

Intanto, ieri, Nicola D’Agostino (segretario regionale di Sicilia Futura) e Nino Oddo (segretario regionale del Psi), hanno ufficializzato che i rispettivi partiti presenteranno liste uniche per l’Ars: «La federazione tra i gruppi di Sicilia Futura e Psi all’Ars che ha sperimentato con successo un comune impegno parlamentare - hanno dichiarato - diventa oggi soggetto politico attivo e sulla scorta del comune sentire riformista e progressista presenterà proprie liste in tutte le province siciliane. Lo dice una nota dei gruppi. Si dà così una casa comune a quanti tra popolari, socialisti e liberali oggi scontano una seria difficoltà a riconoscersi in altri soggetti politici. Il logo di Sicilia Futura si arricchisce così delle insegne del Psi».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO