WHATSAPP: 349 88 18 870

Caso Saguto, il procuratore Lo Voi: «Rischio di delegittimazione c’è»

Caso Saguto, il procuratore Lo Voi: «Rischio di delegittimazione c’è»

«Non posso nascondere che un rischio di delegittimazione della magistratura palermitana per effetto di ciò che sta accadendo vi sia ed è quello contro cui dobbiamo combattere»
Caso Saguto, il procuratore Lo Voi: «Rischio di delegittimazione c’è»
«Non posso nascondere che un rischio di delegittimazione della magistratura palermitana per effetto di ciò che sta accadendo vi sia ed è quello contro cui dobbiamo combattere. Possiamo combattere questo rischio e confinarlo in un angolo, se non farlo uscire dalla stanza solo continuando a fare appieno e nella maniera più forte ed efficace possibile il nostro dovere. Il rischio c’è lo si è avvertito da subito, da tanti segnali». Così il procuratore di Palermo, Francesco Lo Voi sul “caso Saguto” parlando davanti alla Commissione Antimafia.   «Non dobbiamo dimenticare che la Sezione misure di prevenzione di Palermo storicamente e anche recentemente è stata un ufficio cardine nel contrasto a Cosa Nostra e lo ha fatto con coraggio», ha proseguito Lo Voi, rispondendo ad alcune domande dei parlamentari. «C’è stato un periodo in cui si aveva difficoltà a trovare qualcuno che volesse svolgere quei compiti, in cui si aveva difficoltà a trovare chi volesse svolgere il ruolo di amministratore di beni sequestrati a Cosa Nostra».   «Chi ha sbagliato paghi duramente - ha concluso il procuratore della Repubblica di Palermo - perché non è ammissibile che un ruolo talmente delicato possa essere minimamente deturpato a vantaggio di alcuni».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa