home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Armao non è nel listino di Musumeci

Il vice presidente alla Regione designato: «Sua è la responsabilità. Il resto è alchimia»

Armao non è nel listino di Musumeci

Nello Musumeci, Gaetano Armao

Palermo - "La scelta di escludermi dal listino è di Musumeci, sua è la responsabilità politica, giuridica e istituzionale. Il resto, se siano stati i partiti o chissà cosa a incidere e non lo so, è alchimia". Così Gaetano Armao ha risposto ai cronisti in conferenza stampa a Palermo. Alla domanda se Gianfranco Miccichè avrebbe potuto evitare lo "strappo" cedendogli il posto nel listino, Armao ha detto: "E perché? Miccichè ha un ruolo guida in Forza Italia non vedo perché non doveva stare nel listino".

"Nonostante quanto prospettato e le ineludibili conseguenze con gli impegni assunti, e confermati pubblicamente e privatamente dal coordinatore di Forza Italia, il candidato presidente Musumeci ha ritenuto di non inserirmi nella sua lista violando la stessa natura dell’affiancamento annunciato", ha continuato Armao. "Non solo in controtendenza con il modello delineato, ma anche con quello che sta avvenendo nelle altre coalizioni e con quel che é accaduto in passato, Musumeci ha così ritenuto unilateralmente di escludere il Vicepresidente designato dalla lista del presidente per ragioni di tipo partitico - dice -. Lista che invece riporta alcuni politici che non solo sono stati candidati ed eletti in precedenza in coalizioni di centro-sinistra, ma come nel caso dell’onorevole Turano hanno votato e sostenuto il governo Crocetta sino all’altro ieri e disinvoltamente cambiano posizione come se nulla fosse".


"Solo gli stolti non cambiano idea ed é più che legittimo che parlamentari concorrano nella coalizione opposta alle elezioni successive ad un disastro come quello del Governo uscente. Altra cosa é che questi vengano indicati agli elettori nella lista del Presidente - aggiunge Armao -. C'è un supplemento di etica politica, di rigore appunto, da rispettare senza la quale non ci si può lamentare che più del 50% dei siciliani diserti le urne disgustato, meglio indignato da quella che sembra un’opera dei pupi. Cose che da tempo ho contestato". 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO