home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Impresentabili", nelle liste di #DiventeràBellissima scoppia il caso del condannato Calogero

Ex Udc, il candidato nel movimento di Nello Musumeci, era stato coinvolto, con l'accusa di falso, in un'inchiesta su presunti "diplomi facili". L'interessato: «La mia posizione in linea con la legge Severino»

"Impresentabili", nelle liste di #DiventeràBellissima scoppia il caso del condannato Calogero

Ernesto Calogero

PALERMO - Non c'è pace per il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Nello Musumeci. Dopo l'arresto dell'ex sindaco di Priolo Antonello Rizza, candidato di Forza Italia, adesso scoppia il caso Calogero. Nella lista del suo movimento "Diventerà bellissima", figura infatti anche l’ex Udc Ernesto Calogero, che in primo grado, lo scorso febbraio, è stato condannato a 4 anni di reclusione per falso in un’inchiesta su presunti "diplomi facili". Contro la sentenza è pendente un ricorso. 

L’inchiesta, con le indagini della guardia di finanza, portò all’arresto di sette persone (tra cui Calogero), alla denuncia di 200 tra ispettori, dirigenti, organizzatori, docenti, personale amministrativo, collaboratori tecnici e al sequestro delle scuole private incriminate, di otto società di controllo e di beni per 200 milioni di euro. 

«La mia posizione di candidato è in linea sia con la normativa vigente sulla candidabilità, con la legge Severino, sia con il codice etico sottoscritto dalla commissione antimafia», ha affermato dal canto suo Ernesto Calogero.

«La lista #DiventeràBellissima - spiegano invece dal movimento - ha adottato come criterio il protocollo della Commissione Nazionale Antimafia e tutti i candidati hanno dichiarato la propria posizione come conforme al protocollo. Non ci è bastata l'applicazione della legge Severino e siamo andati oltre. Il candidato Calogero - ricostruiscono - ha presentato un certificato del casellario giudiziale ed un certificato dei carichi pendenti, dai quali non risultava nulla. Non avremmo potuto esigere nulla di più di quello che abbiamo chiesto, ma - confermano da #DiventeràBellissima - non abbiamo difficoltà a dire che ci saremmo attesi maggiore lealtà. Ciò nonostante il caso segnalato non rientra, lo ribadiamo, nei livelli segnalati dal protocollo che è stato varato anche con il voto del M5S». 

Ma la notizia di un altro "impresentabile" nelle liste di Musumeci ha già scatenato gli avversari. «È diventata Impresentabilissima! - attacca dalla sua pagina Facebook il candidato del M5s Giancarlo Cancelleri - Avanti il prossimo! C'è un nuovo condannato nelle liste di Musumeci e questa volta è addirittura nella sua lista personale "Diventerà bellissima" che intanto è diventata impresentabilissima. Si aprono le scommesse sulle scuse che avanzerà questa volta Ponzio Pilato Musumeci». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 5
  • Mirko

    24 Ottobre 2017 - 20:08

    La tua posizione in linea con la legge Severino, ma in linea nel rispetto degli elettori no? Certo, rispetto nei confronti degli elettori, questi sconosciuti.

    Rispondi

  • Ispettore_Manetta

    25 Ottobre 2017 - 00:12

    Questa storia ha dell'incredibile. E' mai possibile che nessuno si sia accorto di niente? i candidati della lista, lo stesso Musumeci, nessuno? Nello Musumeci dovrebbe porsi il problema. I suoi elettori devono rendersi conto che non è cambiato nulla, la Sicilia è sempre in mano alle stesse squallide persone.

    Rispondi

Mostra più commenti

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO