home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

Mattarella, mio dovere firmare leggi

Anche se non le condivido appieno o la penso diversamente

Mattarella, mio dovere firmare leggi

ROMA, 26 OTT - Quando mi arriva una legge del Parlamento o un decreto legge "io, anche se non lo condivido appieno, ho il dovere di firmarlo, anche se la penso diversamente". C'è solo "un caso caso in cui posso - anzi devo - non firmare: quando arrivano leggi o atti amministrativi che contrastano palesemente, in maniera chiara, con la Costituzione". Lo spiega il presidente Sergio Mattarella rispondendo a domande di studenti al Quirinale. "Non contano le mie idee - aggiunge -, perché non è a me che la Costituzione affida il compito di fare le regole con le leggi o di guidare la macchina dello Stato, ma li affida ad altri: al Parlamento e al Governo. E io ho l'obbligo di firmare, perché guai se ognuno pensasse che le proprie idee personali prevalgono sulle regole dettate dalla Costituzione. La Repubblica non funzionerebbe più...".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO