home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

Mattarella, Caporetto non ci piegò

A cento anni dalla battaglia, fu il momento più difficile

Mattarella, Caporetto non ci piegò

ROMA, 3 NOV - "La tragica ritirata di Caporetto è stata, spesso, associata all'idea di disfatta" salvo poi sorprendersi, successivamente, "di cosa erano stati capaci i nostri soldati, proprio nel momento più tragico"; ma la nascita dell'Italia "come Nazione risale a tempi ben più lontani. Per quanto fossimo stati a lungo divisi e frammentati in stati e regimi diversi, condividevamo da millenni gli stessi riferimenti di cultura, di storia, di tradizioni. E' stata questa forza interiore che ha animato il nostro Paese, finalmente unito, finalmente consegnato a una Patria comune". Lo ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella in occasione della consegna delle decorazioni dell'Ordine militare d'Italia in occasione della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze armate a cent'anni dalla battaglia di Caporetto, "il momento forse più difficile per il morale e le speranze dei nostri soldati e dopo, quello più alto che raggiungeva l'ideale risorgimentale dell'unità nazionale" a Vittorio Veneto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO