WHATSAPP: 349 88 18 870

Bufera su Vinciullo il deputato regionale che ha difficoltà ad «arrivare a fine mese»

Bufera su Vinciullo il deputato regionale che ha difficoltà ad «arrivare a fine mese»

Lui: «Sono stato offeso». Il M5S: «Facciamo una colletta»
Bufera su Vinciullo il deputato regionale che ha difficoltà ad «arrivare a fine mese»
Visto che - così, a pelle - non ci fidiamo dei passaparola sui social network siamo andati ad ascoltare la frase in questione. Che recita esattamente così: «Le posso assicurare che, con quello che prendiamo, abbiamo anche difficoltà ad arrivare a fine mese». A proferirla non è un cassintegrato ex Fiat di Termini, né un cinquantunista della forestale, né un supplente precario. L’“indigente” è Enzo Vinciullo, siracusano, deputato regionale di Ncd. Il contesto è un servizio del programma tv Tagadà, in onda ieri su La7, con un focus sulla Sicilia terra di sprechi e di privilegi della politica. Alla domanda dell’inviato sugli oltre 11mila euro lordi di stipendio, Vinciullo smentisce: «Non è assolutamente vero». E, sollecitato dal giornalista, scandisce: «Come i comuni mortali, avendo anche una famiglia numerosa, ho difficoltà ad arrivare a fine mese». Al rientro in studio le battute si sprecano. Dalla proposta di una raccolta fondi, al riferimento agli 80 euro di Renzi per i più poveri, fino a «una visita psicologica». «Una colletta per Vinciullo». La lancia il Movimento 5 Stelle, che in questi giorni con l’alfaniano ha un conto aperto sulla primogenitura della battaglia contro l’hot spot di Augusta. Alimentato da un’intervista al nostro giornale in cui il deputato regionale accusa Di Maio, che «ha copiato il mio esposto nella sua interrogazione alla Camera». Il deputato regionale Giancarlo Cancelleri, posta sul proprio profilo Facebook l’estratto dell’intervista. Con un commento al vetriolo, in cui ammette «imbarazzo quando sento un “onorevole collega” dire a mezzo milione di persone che non gli bastano 11mila euro per campare». Insomma, «davanti ad una figuraccia plateale dell’Ars di cui fa parte, il nostro “Felice Sciosciammocca” si lamenta dello stipendio da deputato regionale che percepisce e lo sottolinea pure. Una risposta talmente fuori luogo che anche la presentatrice, e gli ospiti in studio, lo prendono in giro». Un video visualizzato da 67mila persone, con 2.238 condivisioni e centinaia di commenti. Fra i quali, oltre a decine di insulti, un paio dello stesso Vinciullo. Che attacca il grillino: «L’Onorevole Cancelleri non sa nemmeno quello di cui parla, perché non legge». E poi ancora: «Io provo vergogna ogni qual volta incontro gente che mente spudoratamente, sapendo di mentire». A SiracusaNews Vinciullo (insegnante di Lettere in aspettativa, padre di tre figli) dice di «aver depositato una denuncia in Procura dando incarico ai suoi avvocati di andare contro La7 e i commenti offensivi per un’intervista durata 20 minuti e non 30 secondi». E si fa i conti in tasca: 6.200 euro al mese tutto compreso: «mantenimento di case a Palermo e Siracusa, la segreteria politica, spese condominiali e di benzina per andare e tornare da Palermo e in giro per la Sicilia (circa 2 mila euro al mese, per 100mila km l’anno) e contributi». Al netto di ogni facile populismo: ci sono milioni di siciliani che vorrebbero “soffrire” al posto dell’onorevole Vinciullo. Al quale, ironicamente, un “amico” di Facebook consiglia: «Si cerchi un’occupazione più remunerativa, lei ha famiglia, ne ha diritto». Chiosando: «Ma intanto abbia la compiacenza di indossare i panni di un uomo dignitoso». Seguono altri insulti. Irriferibili. twitter: @MarioBarresi

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa