home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Lavoro, sanità e trasporti: ecco le priorità che i siciliani indicano a Musumeci

Il sondaggio Demopolis indica come quattro isolani su cinque chiede un impegno per l'occupazione

Lavoro, sanità e trasporti: ecco le priorità che i siciliani indicano a Musumeci

PALERMO. Nel giorno in cui nasce il nuovo governo della Regione, l’Istituto Demopolis ha chiesto ai siciliani di tracciare la loro agenda per il presidente Nello Musumeci e per i 12 assessori chiamati a comporre la giunta e che dalle prossime ore saranno già al lavoro per il presente e il futuro dell’Isola.

“Quale priorità assoluta per il nuovo Governo – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – l’80% dei cittadini siciliani indica l’occupazione, legata a doppio filo con la ripresa economica nell’Isola. La Sicilia avverte in modo rilevante gli effetti della crisi degli ultimi anni: la questione lavoro pesa oggi ancor più che in passato, mentre – conclude Pietro Vento – cresce nelle famiglie la convinzione che manchino nell’Isola reali prospettive occupazionali per le nuove generazioni”.

Il 67% dei siciliani chiede al presidente della Regione, Nello Musumeci, e al nuovo assessore alla Salute un impegno preciso per ridare efficienza alla sanità pubblica, i cui servizi sono oggi bocciati dalla stragrande maggioranza dei cittadini. Sul podio dell’agenda di governo dei siciliani, con il 64% delle indicazioni, si attesta al terzo posto il tema “trasporti, viabilità ed infrastrutture” che costituisce il pre-requisito per qualunque credibile ipotesi di sviluppo.

E, purtroppo, su questo terreno la Sicilia fa registrare ancora un gap notevole con il resto del Paese. La maggioranza assoluta dei siciliani, intervistati dall’Istituto Demopolis, chiede una capacità strategica di programmazione e gestione dei fondi europei, ben diversa da quella mostrata, nell’ultimo quinquennio, dal governo Crocetta, anche perché in cassa la Regione ha ancora un autentico tesoretto di fondi strutturali da poter investire per lo sviluppo. Per il 45% risultano infine necessarie la riduzione degli sprechi ed una nuova efficienza della burocrazia regionale.

Nota informativa: Il sondaggio è stato condotto dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, dal 26 al 28 novembre su un campione regionale stratificato di 800 intervistati, rappresentativo dell’universo della popolazione maggiorenne residente in Sicilia. Metodologia ed approfondimenti su www.demopolis.it.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 3
  • luigi sidoti

    01 Dicembre 2017 - 03:03

    La Sicilia terra per ""Grazia Divina"" a vocazione turistica ed agricola! La programmazione di queste attività produttive sono le priorità della Sicilia! Per programmare queste priorità ci vogliono le infrastrutture per l'attuazione delle quali necessita IL

    Rispondi

  • luigi sidoti

    01 Dicembre 2017 - 03:03

    La Sicilia terra per ""Grazia Divina"" a vocazione turistica ed agricola! La programmazione di queste attività produttive sono le priorità della Sicilia! Per programmare queste priorità ci vogliono le infrastrutture e ........""l'attenzione"" verso l'agricoltura nell'accezione più ampia e per conseguenza : IL LAVORO. La Sicilia baciata dal sole e dal mare gratificata da un immenso patrimonio culturale ed archeologico e da una (possibile) agricoltura ""eccellente"" se governata BENE potrebbe essere. ....""l'ISOLA FELICE "".

    Rispondi

Mostra più commenti

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO