home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Musumeci a Delrio: «Servono infrastrutture, se cresce la Sicilia, cresce tutto il Paese»

Il presidente della Regione ha incontrato a Roma il ministro delle Infrastrutture: «Potenziare il trasporto ferroviario»

Musumeci a Delrio: «Servono infrastrutture, se cresce la Sicilia, cresce tutto il Paese»

Il presidente della Regione Nello Musumeci, insieme all’assessore ai trasporti Marco Falcone e il direttore generale del Dipartimento regionale delle Infrastrutture, Fulvio Bellomo ha incontrato a Roma il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio. Al centro dell’incontro la carente infrastrutturazione siciliana e il neo governatore ha presentato al ministro i progetti relativi al completamento della strada a scorrimento veloce Libertinia-Licodia Eubea 117/bis (terzo e ultimo stralcio), per il costo di 150 milioni di euro, e al ripristino della linea ferroviaria Caltagirone-Gela, interrotta da anni nei pressi di Niscemi, per la cui attivazione occorrono 80 milioni di euro.

«L'incontro odierno è stato proficuo e segna un buon inizio di collaborazione tra Stato e Regione - afferma il presidente Musumeci -. E’ arrivato il momento che Roma capisca che la crescita della Sicilia diviene strategica per il rafforzamento complessivo del sistema Paese». Inoltre, si legge in una nota, è stato chiesto al ministro Delrio «di incrementare del 20 per cento le risorse destinate al trasporto ferroviario sull'Isola, ad oggi ferme a 111 milioni di euro, insufficienti per coprire i costi onerosi del contratto di servizio con Trenitalia e per garantire ai siciliani un trasporto su rotaia moderno ed efficiente». «Il ministro - conclude la nota - ha manifestato attenzione alle problematiche presentate dal presidente Musumeci e dall’assessore Falcone».

Intanto il ministro Delrio è tornato sull’appalto del raddoppio della linea ferrata tra Bicocca e Catenanuova: «È stato aggiudicato il primo bando per collegare Palermo - Catania in due ore. Si lavora per raddoppiare 38 km. Sempre al Sud si possono far partire i due lotti della Napoli-Bari che erano bloccati dai ricorsi ora finalmente respinti. Collegare le due città metropolitane in due ore cambierà l’economia e le relazioni dei territori. Stiamo finanziando e realizzando un progetto per dotare finalmente il nostro Mezzogiorno di connessioni veloci e per dare nuove opportunità di lavoro. La #curadelferro avanza con pazienza e serietà».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 2
  • giuseppe36

    06 Dicembre 2017 - 20:08

    Complimenti al Governatore Musumeci per il successo avuto incontrando a Roma il ministro dei Trasporto Delrio sulle richiesta di miglioramento della rete ferroviaria in Sicilia ed altro.Buon lavoro Presidente.

    Rispondi

  • Francesco Musto

    07 Dicembre 2017 - 11:11

    La capacità di Nello Musumeci, Governatore della Sicilia, e di Marco Falcone, Assessore ai Trasporti, non può essere smentita da nessuna. Grazie molte

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO