WHATSAPP: 349 88 18 870

Giunta straodinaria al Comunecon Rughetti e Baccei

Giunta straodinaria al Comune con Rughetti e Baccei

Al centro del confronto le tematiche legate alla Città Metropolitana. Il sottosegretario alla Pubblica Amministrazione: «Il governo Renzi, amico delle città e dei comuni»

Giunta straodinaria al Comune con Rughetti e Baccei

CATANIA - Una Giunta straordinaria dall'amministrazione comunale di Catania è stata tenuta a Palazzo degli Elefanti, presieduta dal sindaco Enzo Bianco, alla presenza del sottosegretario alla Semplificazione e Pubblica Amministrazione Angelo Rughetti e dell'assessore regionale all'Economia Alessandro Baccei. Argomento principale il rapporto tra il Governo centrale e la autonomie locali con particolare riferimento alla Città Metropolitana.

 

Il sindaco Bianco, nel corso del suo intervento, ha posto l'accento su una serie di interventi necessari per consentire l'ottimizzazione della macchina amministrativa comunale. Importante il rafforzamento dei dirigenti pubblici che in città simili a Catania come entità amministrativa, Firenze, Genova e Bologna, non sono meno di 70 di fronte ai 16 del capoluogo etneo, peraltro non tutti disponibili. Durante il confronto si è parlato delle nuove procedure urbanistiche e dell'uniformità che ad esse il Governo Nazionale vuole dare, ma anche di legalità e trasparenza nell'azione degli uffici comunali con il segretario e direttore generale del Comune di Catania, Antonella Liotta, che ha illustrato le iniziative dell'Ente in questi settori.

 

 Il sindaco Bianco ha parlato di "un confronto tra Governo centrale, quello regionale e quello della città, insieme a tutti i sindaci della Città Metropolitana in un clima di massima collaborazione, che si incontrano per risolvere problemi, semplificando la vita dei cittadini". "Quindi - ha aggiunto - tutte le norme di semplificazione che il Governo sta trattando e noi vorremmo essere tra le prime realtà ad applicarle al meglio". "Chiediamo anche che ci sia corrispondenza tra la responsabilità che ci è affidata come sindaci con l'elezione diretta e con l'autonomia che dobbiamo avere - ha sottolineato Bianco - che oggi non c'è: siamo eletti dai cittadini ma purtroppo non possiamo adottare decisioni secondo quell'autonomia che è sancita dalla Costituzione.

 

Il sottosegretario Rughetti ci ha assicurato che il Governo varerà un provvedimento che ci consenta di potere operare meglio per garantire quella sicurezza urbana, che è cosa diversa da quella pubblica, che ci consenta di avere maggiore rispetto della legalità nelle nostra città dove esistono fenomeni inquietanti come i parcheggiatori abusivi, come l'ambulantato aggressivo, come chi sporca e danneggia monumenti". "Il Governo Renzi è amico delle città, amico dei comuni - ha affermato il sottosegretario Rughetti - ha al suo interno tante persone che vengono dal mondo delle autonomie, e quindi sa cheuno Stato che funziona ha bisogno che le istituzioni più vicine ai cittadini lo siano realmente. Il nostro compito è quello di dare maggiori strumenti per ricomporre il rapporto tra autonomia e responsabilità. Ovviamente il tema delle risorse è molto sentito. Il Governo sta riprendendo il modo con cui dare servizi ai cittadini ed alle imprese e non lo farà da solo ma facendo delle alleanze, prima tra tutte quella con le Città Metropolitane". "Siamo alla fine del processo di ristrutturazione del bilancio della Regione - ha dichiarato l'assessore Baccei - e finalmente abbiamo le spalle un pochino più solide e possiamo dare aiuto agli enti locali. Stiamo lavorando insieme alla Funzione Pubblica regionale con l'assessore Luisa Lantieri, e quella nazionale, proprio con il sottosegretario Rughetti, per affrontare il problema delle ex province e della Città Metropolitana. Ora siamo più tranquilli e possiamo affrontare serenamente questi problemi".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa