WHATSAPP: 349 88 18 870

Patto per il Sud, Renzi a Catania: «Città bella

Patto per il Sud, Renzi a Catania: «Città bella e laboriosa. Mediterraneo cuore nuova Europa»

Patto per il Sud, Renzi a Catania: «Città bella e laboriosa. Mediterraneo cuore nuova Europa»

Catania -   «Catania è una città laboriosa, la "Milano del mezzogiorno", slogan che hanno concretezza - ha aggiunto - ma è soprattutto bella. Con le sue piazze, le sue chiese, il suo rapporto con la cultura romana e greca. Guardandola torni a pensare a quanto è grande la storia di questo Paese. La storia meravigliosa non soltanto di Roma, Milano, Firenze, ma di tutte le città e i luoghi che segnano il Paese».

 

Comincia con un elogio alla città, il premier Matteo Renzo oggi in Sicilia per siglare il Patto per Catania e per Palermo. Tanti i temi affrontati dal premier sul palco del teatro Massimo Bellini a cominciare da quello del lavoro. «Un disoccupato non festeggia il primo maggio, perché gli sembra un crimine. Non serve a niente raccontarsi i risultati, domani a Palazzo Chigi riuniremo il Cipe e annunceremo investimenti per 3,5 miliardi: 2,5 alla ricerca e un miliardo alla cultura». Poi la criminalità. «Noi combattiamo senza pietà la criminalità organizzata - ha detto Renzi,alla presenza del sindaco di Catania Enzo Bianco - . Abbiamo stima e riconoscenza per le forze dell'ordine, per tutti quelli che combattono tutte le sue forme insopportabili e odiose. La criminalità va combattuta con i fatti, come processi e sentenze, e non con le parole». 

 

Sul tema dell'economia, il presidente del Consiglio ha invece dichiarato: «In Italia abbiamo degli straordinari banchieri ma abbiamo troppi banchieri. Bisogna avere il coraggio di dire che le banche devono fare il processo di accorpamento. Non è possibile che in ogni Comune ci sia una banca e consiglieri di amministrazione e poltrone. Vogliamo meno banchieri e più credito a imprese, famiglie e giovani che vogliono investire senza pensieri». «Negli ultimi 10 anni l'Italia non è cresciuta anche perchè non ha speso i fondi Ue . È uno scandalo vergognoso - ha aggiunto - avere buttato soldi nostri, avere sprecato nostre risorse». E ancora :«L'Africa è il continente con il maggior tasso di crescita. Alcuni Paesi hanno il tasso di crescita superiore a quelli di altri Paesi del Sud Est asiatico. Se attrezziamo l'Italia per un dialogo vero col Mediterraneo, se riusciamo a fare del Mediterraneo il cuore della nuova Europa, ci renderemo conto che questo è il modo concreto per evitare che nostri fratelli e sorelle muoiano in mare. Non ci si volta se qualcuno rischia di morire, ma si va ad aiutare». «Non sto chiedendo il voto, dico che dobbiamo dare tutto e tutti il massimo e fare del nostro meglio per portare il Paese ad essere guida in Europa. Il nostro Paese ha le condizioni per togliersi di dosso questo atteggiamento di rassegnazione. Nei prossimi 2 anni ci sarà il modo e la possibilità perché le cose accadano. Perché la rassegnazione prenda la strada dell'esilio. Finché sarò a Palazzo Chigi non smetterò mai neanche per un momento di provare a chiedere a tutti i connazionali di ricordarci della grandezza della sfida a cui siamo chiamati».

 

E circa duecento persone hanno contestato per la presenza del presidente del consiglio Matteo Renzi a Catania. La protesta, scandita da slogan contro il governo e il premier, è stata tenuta a distanza dal servizio di sicurezza disposto attorno al Teatro massimo 'Vincenzo Bellinì. Non ci sono stati incidenti. Lo stesso premier Renzi, prima di ripartire, ha incontrato il questore Marcello Cardona per congratularsi con lui. Singolare protesta di un abitante della zona che ha appeso un cartello ironico sulla situazione del quartiere di Catania: "Ciaone centro storico".

 

 Dopo aver fatto tappa a Catania per la firma del Patto per il Sud, Renzi, è andato in elicottero a Scillato, nel Palermitano, per la riapertura al traffico in direzione Palermo del viadotto Himera sulla A19. Con lui il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio. Renzi, quindi la tappa di Palermo per firmare il Patto con Leoluca Orlando.

 

IL DISCORSO DI BIANCO

 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa