home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Elezioni politiche: caos e ritardi nel voto a Palermo, in Sicilia alle 12 l'affluenza più bassa d'Italia

Problemi soprattutto a Palermo dove alcuni seggi hanno aperto in ritardo, ma il presidente Mattarella ha potuto votare regolarmente

Elezioni politiche: caos e ritardi nel voto a Palermo, in Sicilia alle 12 l'affluenza più bassa d'Italia

CATANIA - Procedono non senza problema le operazioni di voto in tutta Italia per il rinnovo della Camera e del Senato. Domenica di file ai seggi quindi anche per molti siciliani che si sono recati alle urne. Per il rinnovo della Camera alle ore 12 aveva votato il 19,29% (nel 2013 era il 14,94 ma si votò in due giorni) degli aventi diritto in tutto il Paese, ma in Sicilia si è registrata l'affluenza più bassa d'Italia. Alle 12 in Sicilia si era già recato alle urne per le elezioni politiche il 14,27% degli aventi diritto. Dal raffronto con l’affluenza nelle altre regioni, si tratta della percentuale di votanti più bassa.

Problemi si sono registrati soprattutto a Palermo: sono state ristampate nella notte le schede elettorali di 200 sezioni dove, per un errore nella perimetrazione dei collegi da parte del Comune, erano stati inseriti dei candidati di un altro collegio. Le schede sono state poi ridistribuite nei seggi che hanno aperto le operazioni di voto con ritardo tra le proteste degli elettori.

Nessun rallentamento nella sezione dove ha votato alle 8.30 il presidente Mattarella.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO