WHATSAPP: 349 88 18 870

Mozione di sfiducia a Bianco su FbL'annuncio di Messina e Balsamo

Mozione di sfiducia a Bianco su Fb L'annuncio di Messina e Balsamo

L'iniziativa dei due consiglieri comunali di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale in un video di una decina di minuti. La mozione dovrà raccogliere ancora sedici firme per essere presentata

Mozione di sfiducia a Bianco su Fb L'annuncio di Messina e Balsamo

Catania - Dai social ormai passa di tutto. Qualunque appello, qualunque lancio di una qualsiasi iniziativa trovano una corsia preferenziale e immediata nei social di più largo uso. Facebook innanzitutto. Ed è proprio da questa piattaforma online che due consiglieri del Comune di Catania hanno pensato di preannunciare al sindaco Enzo Bianco la mozione di sfiducia che presenteranno in consiglio. Manlio Messina e Ludovico Balsamo (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale), abbigliamento informale e idee chiare,  spiegano la scelta dell'utilizzo di Facebook. «Abbiamo pensato di servirci degli stessi mezzi tecnologici che lo stesso Bianco preferisce per rivolgersi ai cittadini e alla stampa». I due consiglieri parlano di una "disamministrazione" che dura da tre anni e che loro hanno sempre denunciato. «La mozione di sfiducia è sul tavolo - aggiungono - adesso sta ai consiglieri trovare il coraggio di firmarla».  

 

«Servono altre sedici firme per la presentazione – dicono Messina e Balsamo –. Abbiamo messo nero su Bianco una serie di dati che dovrebbero spingere chiunque abbia la testa sulle spalle a mandare a casa questa disAmministrazione per il bene della nostra città. Basti citare la questione degli asili nido e delle cooperative da mesi senza stipendio, l’abbattimento del Tondo Gioeni, la situazione del Corso delle Province, il Lungomare Liberato e la pista ciclabile da cinquecentomila euro che incidono sulla mobilità senza alcun riguardo al PGTU, i richiami della Corte dei Conti sul bilancio, la situazione gravissima della partecipate catanesi, gli aumenti scellerati delle tariffe Sostare e il fallimento sostanziale dell’AMT. Per tacere della situazione del commercio catanese già ampiamente denunciata. Parliamo di un groviglio di pasticci inammissibile per chi guida una città come Catania e si fregia del titolo di primo sindaco metropolitano della stessa. Non basta passeggiare a Roma e reggere il microfono a Renzi o alla Boschi qui a Catania per avere una credibilità politica. Pensiamo che a contare siano i fatti e proprio sui fatti sfidiamo la disAmministrazione di Bianco e compagnia. La mozione adesso è lì – concludono i due consiglieri di Fratelli d’Italia – pronta ad essere calendarizzata dal Consiglio: sta soltanto ai nostri colleghi firmarla per porre fine ad una delle più tristi pagine che il governo della nostra città abbia conosciuto».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP