home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Dal social housing al super-Irfis, la Finanziaria regionale in pillole

Ecco alcune delle misure contenute nella legge della giunta Musumeci

Mazzette in cambio di prestiti senza requisiti dall'Irfis: quindici misure cautelari nell'Agrigentino

Ecco alcune delle misure varate dalla giunta Musumeci nella Finanziaria che però non sarà approvata prima di un mese, vista la proproga dell'esercizioni provvisorio.

  • Deroga alle assunzioni di personale all’Arpa

La deroga consentirà all’Agenzia regionale per la protezione ambientale di dotarsi di unità di personale specializzato e operare alla realizzazione dell’attività istituzionale nel rispetto delle norme tecnico-giuridiche e di quelle economiche. Previsto l’ inquadramento nei ruoli del Corpo forestale di lavoratori che al momento non sono a tutti gli effetti dei dipendenti regionali: una trentina di addetti del Corpo di vigilanza del Parco dei Nebrodi.
78 milioni di euro. Serviranno per garantire a ciascuno dei 13 mila portatori di handicap un assegno di cura mensile da 1.500 euro.

  • Addio iacp, social housing con agenzia per la casa

L’Agenzia unica per la casa accorperà gli Istituti autonomi per le case popolari. Previsto anche un piano di interventi per l’acquisto della prima casa destinato alle coppie “in difficoltà” con 9 milioni di euro a disposizione.

  • Accorpamento di Crias e Ircac nel super-Irfis

Una norma prevede la fusione in Irfis degli enti Ircac e Crias: ne verrebbe fuori un mega-ente del credito per le imprese, le cooperative e gli artigiani siciliani. Il tema del credito alle aziende ripreso in un altro articolo che prevede l’utilizzo degli stanziamenti del Fondo di garanzia regionale.

  • Chiusi Eas ed Esa, la nuova mappa degli altri enti

La Finanziaria prevede poi la soppressione di due enti storici come l’Esa (Ente per lo sviluppo agricolo) e l’Eas (l’Ente acquedotti siciliano). Verranno accorpati, invece, l’Istituto zootecnico e quello per l’incremento ippico di Sicilia. Previsto, al netto del contestato refuso sulla soppressione delle Sovrintendenze, anche l’accorpamento del Centro regionale per la progettazione e il restauro e il Centro regionale per l’inventario e la catalogazione. Nasce anche l’Autorità di Bacino del distretto idrografico della Sicilia.

  • Stretta sui bilanci di partecipate ed enti regionali

Più stringenti i vincoli relativi all’approvazione dei bilanci delle società regionali: la mancata approvazione in tempo dei documenti contabili, infatti, prevede la decadenza degli amministratori e la nullità dei loro atti.

  • Personale regionale e precari

Presenti, inoltre, le norme che riguardano il personale, sia quello dei dipendenti regionali, sia quello delle Camere di Commercio, ma anche i precari degli enti locali per i quali si punta ad accelerare i processi di stabilizzazione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO