WHATSAPP: 349 88 18 870

Elezioni Sicilia: alle 19 ha votato il 49,01%

Comunali: alle urne 29 centri in Sicilia, in serata i primi risultati

Seggi aperti sino alle 23, poi via allo spoglio delle schede

Comunali: alle urne 29 centri in Sicilia, in serata i primi risultati

PALERMO -  Nei 29 comuni siciliani chiamati alle urne per le amministrative, alle 12 l’affluenza alle urne è stata del 17,31%, alle 19 è stata invece del 49,01%.  Sono 15 i comuni con più di 10 mila abitanti tra quelli interessati a questa tornata, con 406.059 elettori. Non si vota in nessun capoluogo di provincia. Tra le città più popolose, Alcamo (Trapani), Vittoria (Ragusa) e Caltagirone (Catania). La percentuale d’affluenza più alta si è registrata ad Antillo, nel Messinese, con il 33,4% di votanti; la più bassa a Barrafranca (EN), con 11,6%. Le urne si sono aperte alle 7 e si chiuderanno alle 23. Lo scrutinio avverrà a chiusura delle operazioni di voto. 

 

La città con il maggior numero di elettori  è Vittoria, in provincia di Ragusa,  con 61.006 abitanti. Complessivamente,  alla tornata amministrativa sono interessati  442.094 siciliani. Un test piuttosto ridotto,  dunque (in ben quattordici comuni  si applica il sistema maggioritario) dal  quale difficilmente si potranno cogliere  indicazioni politiche. C’è un fiorire di liste civiche che dovranno  superare lo sbarramento del 5 per  cento. Complessivamente, le liste presentate  sono 234, mentre 4.025 sono gli  aspiranti consiglieri comunali, e in centoventiquattro  a contendersi la poltrona di  primo cittadino. Un numero esorbitante  di candidati e di liste, dunque, che la dice  lunga sulla scarsa rappresentatività che  di questi tempi è delegata ai partiti. L’unico  politico a scendere in campo è il deputato  regionale dell’Udc, La Rocca Ruvolo,  a Montevago, in provincia di Agrigento,  con la lista civica Montevago popolare.

 

Subito dopo la chiusura delle urne, alle ore 23, comincerà lo spoglio delle schede. Il  sistema di voto è chiaramente definito:  «Il voto espresso per una lista non si estende  al candidato sindaco ad essa collegato  - si legge nel sito della Regione Siciliana  - e viceversa. E’ necessario, quindi,  che l’elettore, per esprimere le proprie  preferenze, tracci un segno sia per il candidato  sindaco sia per una lista collegata  o non collegata (il cosiddetto “voto disgiunto”)  al candidato sindaco».
 «Per i candidati al consiglio comunale -  continua la nota del sito - è possibile  esprimere un massimo di due preferenze  a condizione che esse si riferiscano a candidati  della stessa lista e di genere diversi  ». Nel caso le due preferenze fossero  date a due donne o a due uomini, la seconda  viene annullata.

 

In nessun comune in cui si vota oggi, la coalizione di maggioranza  che sostiene la giunta Crocetta si presenta  unita. Neanche l’Udc e il Ncd che hanno  dato vita, a Palermo come a Roma, ai  gruppi parlamentari di Area popolare.
 Sarà curioso vedere chi prenderà più  voti tra il Pd e Sicilia futura, la costola  “dem” di matrice “renziana”.

 

I comuni in  cui si vota con il sistema proporzionale  (quelli con oltre quindicimila abitanti), e  dove potrebbero svolgersi eventuali ballottaggi  il 19 prossimo, sono: Canicattì,  Favara e Porto Empedocle, in provincia di  Agrigento; Giarre e Caltagirone, in provincia  di Catania; Vittoria, in provincia di  Ragusa; Lentini e Noto, in provincia di  Siracusa; Alcamo, in provincia di Trapani.

 

Sono ben quattordici i comuni in cui si  vota con il sistema maggioritario: un sistema  con cui il sindaco viene eletto al  primo turno e ha assegnata una maggioranza  di due terzi: Montevago (Agrigento),  Vallelunga Pratameno (Caltanissetta),  Calascibetta (Enna). Nel Messinese:  Antillo, Caronia, Falcone, Ficarra, Galati  Mamertino, Rodi Milici, San Marco d’Alunzio,  Sant’Angelo di Brolo e Torregrotta.

 

Poi, ci sono i comuni dove si vota con  il sistema misto: è eletto sindaco chi  prende più voti al primo turno, ma i seggi  in consiglio comunale, fatto salvo il premio  di maggioranza, vengono ripartiti  proporzionalmente.​   

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa