WHATSAPP: 349 88 18 870

Affluenza del 65,32% per le amministrative

Amministrative, urne chiuse Via allo spoglio in attesa dei risultati

Si attendono i risultati nei 29 comuni in cui si è votato

Amministrative, urne chiuse Via allo spoglio in attesa dei risultati

Urne ormai chiuse e operazioni di spoglio avviate subito dopo, nei 29 comuni siciliani in cui si è votato soltanto nella giornata di domenica per il rinnovo di sindaci e consiglieri comunali. Alle 23 l'affluenza è stata del 51,65%, alle 19  è stata del 49,01% , alle 12 del 17,3%. Fremono in queste ore i candidati in attesa del responso delle urne.Soltanto in nove comuni, i centri più grossi (Vittoria, Alcamo, Caltagirone, Canicattì, Favara, Lentini, Noto, Giarre e Porto Empedocle), si è votato con il sistema proporzionale, in 14 con il sistema maggioritario e sei con il sistema misto. Nessun capoluogo di provincia è stato interessato dal voto.

Ma vediamo i dati di affluenza nelle singole province rilevati alle 23. A Messina con undici comuni al voto: Antillo, Capo d’Orlando, Caronia, Falcone, Ficarra, Galati Mamertino, Patti, Rodì Milici (commissariato), San Marco d’Alunzio, Sant'Angelo di Brolo e Torregrotta ha votato il 69,84% degli aventi diritto al voto.

Nei quattro comuni della provincia di Catania in cui si è votato, l'affluenza è stata del 65,35%.  ​I comuni interessati sono stati Caltagirone, Giarre, Grammichele e Ramacca. Nei quattro comuni siracusani in cui si è votato, Ferla, Lentini, Noto e Sortino, il dato dell'affluenza si è attestato al 65,53%. In provincia di Enna sono andati alle urne i cittadini di Barrafranca e Calascibetta (49,38%), mentre nel trapanese si è votato soltanto ad Alcamo dove gli elettori dovevano scegliere il loro sindaco dopo le dimissioni di Sebastiano Bonventre, dato di affluenza 72,29. A Terrasini, unico comune della provincia di Palermo, interessato al voto, c'è stata un'affluenza del 66,26% mentre in provincia di Ragusa si è votato solo a Vittoria (65,38%) e a Caltanissetta a Vallelunga Pratameno (65,79%)

L’esito del voto più atteso è quello di Vittoria, comune con oltre 60mila abitanti e città più grande fra quelle chiamate alle urne in questa consultazione elettorale. Qui i candidati a sindaco erano nove, fra i quali l’ex assessore regionale del governo Lombardo Francesco Aiello, sostenuto da Sicilia Futura.

Ad Agrigento sono stati gli elettori di Canicattì, Favara, Montevago e Porto Empedocle a scegliere il loro prossimo primo cittadino e rinnovare il consiglio comunale. A Porto Empedocle, in particolare, i cittadini hanno votato prima del previsto dato che l’ex sindaco Lillo Firetto ha lasciato la sua poltrona perché eletto a primo cittadino di Agrigento. Il dato di affluenza nella provincia agrigentina è stato del 63,36%

Il turno di ballottaggio si terrà domenica 19 giugno.

.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa