WHATSAPP: 349 88 18 870

Pioggia di soldi dal Cipe Crocetta ringrazia tutti (tranne il rivale Faraone) «Spazzati via i gufi»

Stanziati 3 miliardi e 200 milioni per la Sicilia, oltre 996 milioni per per le Città metropolitane di Palermo, Catania e Messina

Pioggia di soldi dal Cipe Crocetta ringrazia tutti (tranne il rivale Faraone) «Spazzati via i gufi»

Ringrazia il premier Matteo Renzi e i sottosegretari alla Presidenza del consiglio, Luca Lotti e Claudio De Vincenti, il presidente della Regione, Rosario Crocetta, all’indomani della delibera del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica), che ha stanziato 3 miliardi e 200 milioni per la Sicilia, oltre 996 milioni per le Città metropolitane di Palermo Catania e Messina che avranno 332 milioni ciascuna. Il Cipe ha deliberato pure finanziamenti per i beni culturali che in buona parte saranno destinati alla Sicilia.

Neanche un accenno al sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, che ha sempre rivendicato un ruolo attivo affinché alla Regione venissero assegnate le risorse che le spettano. Un silenzio che dice tutto sui rapporti piuttosto tesi tra i due. Il primo non fa mistero sulla volontà di ricandidarsi alla guida della Sicilia; il secondo, non nasconde che aspira a farlo..

«L’approvazione della delibera Cipe - ha sottolineato Crocetta - renderà immediatamente esecutivo l’utilizzo dei fondi, subito dopo la firma del Patto, prevista entro la fine di agosto, con il presidente Renzi. Da settembre, inoltre, sarà possibile avviare la procedura per oltre mille cantieri che coinvolgeranno tutti i comuni siciliani, nell’ambito delle infrastrutture, dissesto, viabilità urbana e strade provinciali che contribuiranno a fare accrescere il Pil già positivo per l’anno in corso, 1,5%, sbloccando il lavoro per le piccole e medie imprese siciliane, consentendo di incrementare l’occupazione».

Dopo diversi incontri avuti con il sottosegretario Lotti, Crocetta ha annunciato che entro il mese di settembre, «potrebbero essere sbloccati 350 milioni di euro per i cantieri di lavoro, di servizio e il servizio civile regionale che, tra il 2016 e il 2017, dovrebbero collocare circa 100 mila persone. La Sicilia è la Regione italiana che cresce di più, spazzando via le previsioni dei gufi della politica». Espressione mutuata da Renzi.

A Faraone del mancato ringraziamento di Crocetta, importa poco. E ricorda che le risorse sono destinate a precisi ambiti d’intervento: infrastrutture, ambiente, sviluppo economico e produttivo, turismo, valorizzazione dei beni culturali, occupazione, lotta alla povertà, istruzione e formazione.

«Il governo nazionale - ha dichiarato il sottosegretario - non va in vacanza, guarda a Meridione d’Italia, come terra dalle potenzialità troppo a lungo inespresse, dà fiducia alla Sicilia e ci mette la faccia. Adesso dobbiamo essere noi, uomini e donne del Sud, a raccogliere la sfida e dimostrare cosa siamo in grado di fare. Perché una “questione meridionale” non faccia parte più del refrain che siamo abituati ad ascoltare, dobbiamo scrollarci di dosso stereotipi storici e logiche assistenzialistiche. Le risorse ci sono, creiamo sviluppo per le generazioni che future».

Per il portavoce di Sicilia Futura, Michele Cimino, «il Cipe sbloccando il piano di azione e coesione complementare 2014-2020, ha finalmente dato un forte segnale per la Sicilia, valorizzando con il finanziamento di 6,5 milioni di euro il Parco archeologico della Valle dei Templi di Agrigento. Si ha così la conferma che la Sicilia con il turismo e i beni culturali, è la Regina d’Italia. Attestazione che che verrà sancita con il G7 di Taormina fortemente voluto dal premier Renzi,

I 57 MILIONI DEL MINISTERO SBLOCCATI DAL CIPE: "CANTIERI DELLA CULTURA", 19 INTEVENTI NELL'ISOLA
Ecco i 19 interventi (per 57.073.267 euro) dei “cantieri della cultura” che saranno attivati in Sicilia grazie al Piano di Azione e Coesione Complementare (Pac 2014-2020), ultima tranche del Pon “Cultura e sviluppo” (Pon cultura) del Ministero dei beni culturali. «Dopo un decennio di tagli - dichiara il ministro Dario Franceschini – queste scelte confermano che per il governo Renzi la cultura è la chiave per il rilancio economico del Mezzogiorno».

PON CULTURA E SVILUPPO:

- Museo regionale di Aidone - Area Archeologica di Morgantina. Servizio Museo Regionale di Aidone - Restauro di Case Vinci 846.545 euro

- Parco Valle dei Templi. (Valle dei Templi e Museo Pietro Griffo) Musealizzazione dei reperti archeologici e realizzazione di un laboratorio didattico 1.692.862 euro; Indagini archeologiche valorizzazione e fruizione Area Agorà Superiore 1.000.000 euro;
Ricerca restauro e fruizione delle Insulae I e IV del Quartiere Ellenistico Romano di Agrigento 3.960.000 euro

- Ex manifattura tabacchi. Ex Manifattura tabacchi progetto di conservazione recupero ed adeguamento funzionale dell'Ex Manifattura tabacchi a sede del Museo regionale Interdisciplinare di Catania 5.000.000 euro

- Complesso di S. Maria del Gesù. Museo archeologico Ibleo nel convento S. Maria del Gesù a Ragusa Ibla-Recupero e allestimento 5.390.618,42 euro

- Museo della fotografia. (Villino Favarolo) Intervento di restauro con revisione e completamento impianti di Villino Favaloro 1.710.929 euro

- Cava d'Ispica - Necropoli e Castello. Realizzazione e ripristino dei sentieri del Parco di Cava d'Ispica, valorizzazione del sito, restauro della necropoli di Baravitalla - RG 1.154.000 euro; Realizzazione e ripristino dei sentieri del Parco di Cava d'Ispica, valorizzazione del sito, completamento del restauro del Castello - RG 1.108.200 euro

- Area archeologica Parco della Forza. Progetto di riqualificazione e valorizzazione funzionale del parco Archeologico regionale della Forza Ispica - RG 2.224.088,10 euro

- Museo regionale della Ceramica di Caltagirone. Completamento funzionale per l'allestimento museale della sede del Museo regionale della Ceramica di Caltagirone sito nell'ex convento di S. Agostino CT 8.600.000 euro

- Museo archeologico di Camarina e istituendo Parco. Opere di riqualificazione e valorizzazione funzionale del Parco Archeologico Regionale di Camarina -RG 4.906.713,11 euro

- Parco Archeologico di Siracusa. Progetto delle opere di riqualificazione e valorizzazione funzionale dell'area archeologica della Neapolis in Siracusa - 1° stralcio 2.520.694,46 euro

- Parco Archeologico di Gela. Lavori per il completamento della sistemazione esterna, valorizzazione delle strutture arcaiche in mattoni crudi in Bosco Littorio di Gela 241.382,19 euro. Opere di valorizzazione dell'Area archeologica di Caposoprano 418.000 euro.Opere per la tutela e la valorizzazione delle aree archeologiche di Caposoprano dell'Acropoli di Molino a vento e dell'area esterna del museo 512.000 euro; Lavori per l'arnpliamento, adeguarnento ed ammodernamento del Museo Archeologico Regionale di Gela 3.145.098,18 euro

PAC-PON CULTURA E SVILUPPO:
- Area Archeologica di Cava d'Ispica. Modica (Ragusa) - Progetto delle opere di riqualificazione e valorizzazione funzionale 6.058.290,48 euro

- Area Archeologica della Neapolis e dell'Orecchio Dionisio. Siracusa - II stralcio funzionale - Progetto delle opere di riqualificazione e valorizzazione funzionale del parco archeologico 6.583.445,75 euro

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa