WHATSAPP: 349 88 18 870

Pizzarotti pronto all'addio al Movimento 5 Stelle

Pizzarotti pronto all'addio al Movimento 5 Stelle

Federico Pizzarotti è pronto a dire addio ai 5 Stelle. Manca ancora la conferma ufficiale ma, secondo indiscrezioni, il primo cittadino di Parma annuncerà l'uscita dal Movimento in una conferenza stampa convocata per lunedì. Salvo ripensamenti dell'ultimo minuto, la decisione dovrebbe riguardare lui ma anche gran parte dei consiglieri comunali a partire dal capogruppo Marco Bosi. Non è escluso che nello stesso appuntamento Pizzarotti sciolga anche la riserva sulla sua ricandidatura alla carica di primo cittadino di Parma. La città emiliana andrà al voto per l'elezione di sindaco e consiglio comunale proprio nel 2017. "Comunicazioni relative all'assetto politico-istituzionale dell'Amministrazione Comunale di Parma". Questo il tema della conferenza stampa convocata per lunedì prossimo dal sindaco Pizzarotti, secondo quanto spiega l'ufficio stampa del comune nell'invito. "Loro i danni, la sospensione eterna e io devo trovare una soluzione"?. Così il sindaco M5s di Parma, Federico Pizzarotti ad un suo sostenitore che su Fb lo invita a trovare un modo per rappacificarsi con i vertici del Movimento perché, dice "sei un'ottima risorsa". E Pizzarotti, sempre dalle pagine di Fb, lancia anche il suo strale contro un Movimento in cui c'è chi ha sostituito i rapporti umani con "i giochi di potere" e chi sale "sul carro dei vincitori". Pizzarotti ricorda infatti Cesena 2010, la Woodstock 5 Stelle. "Chi è arrivato dopo, salendo sul carro del vincitore, nemmeno sa cosa voleva dire essere del Movimento. Non lo sa ancora oggi. Sei anni fa eravamo un pugno di giovani con la voglia di provarci, con l'entusiasmo giusto per sognare un'Italia più bella, terra delle opportunità e non dei rimpianti" dice il sindaco di Parma. Oggi, sottolinea, "siamo diventati Istituzioni, e con lo stesso entusiasmo raccontiamo ai nostri concittadini di un'Italia che può farcela. Oggi molte cose sono cambiate, molti di quelli che erano con noi allora oggi si sono arresi, mentre per altri i giochi di potere hanno sostituito i rapporti umani di un tempo. Ebbene, ai giovani di oggi, con sincerità e col sorriso, dico: non lasciate la politica ai politicanti, qualunque sia il colore della vostra maglia, partito o movimento, metteteci entusiasmo, passione e volontà, e facciamo la nostra parte per cambiare il nostro Paese".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa